musica

La carica delle deejay donne innamorate della moda

Stile pazzesco e musica che non fa star fermi: sono questi i nomi da segnarsi
Reading time 3 minutes

Deejay donne che amano la moda: Sita Abellan
 

Da quando Rihanna l'ha voluta nel video di Bitch Better Have My Money, per Sita Abellan la strada è in discesa. Modella, le passerelle sono il suo pane quotidiano, ma non solo: perché a farle battere il cuore sul serio è la musica, soprattutto la techno, genere musicale che definisce come l'unico capace di trasmetterle emozioni forti. Ha suonato nei club più esclusivi d'Europa e la sua popolarità sta crescendo sempre di più, inarrestabile. Merito anche del suo stile, così eccentrico da essere unico. E, visto il suo gusto estetico così ben definito, ha già messo in porto diverse capsule collection di moda: Pain con MISHBV e una nuova linea con Freak City, senza dimenticare quella Techno Capitalism di merchandise.
 

Deejay donne che amano la moda: Nina Kraviz
 

Nina Kraviz è un mostro sacro, punto. Nata in Siberia, oggi vive a Berlino dopo aver passato un breve periodo a Mosca. Lavora dall'età di 15 anni e il primo successo, quello che l'ha fatta conoscere al grande pubblico, è stato il singolo Ghetto Kraviz. Una deejay, Nina, che si fa incantare dai suoni deep house e che ha già pubblicato diversi dischi. D'altra parte, ha anche un'etichetta di sua proprietà con cui ha pubblicato l'hit techno di Bjarki I Wanna Go Bang. Con quella faccia lì, se solo avesse voluto avrebbe potuto fare la modella, tanto che nel 2012 Hugo Boss l’ha voluta come testimonial della campagna Autunno Inverno. La passione per la moda non le manca: spesso è in prima fila alle sfilate, invitata dalle maison più famose.
 

Deejay donne che amano la moda: Ellen Allien
 

La regina della techno berlinese ha un nome e un cognome. Ellen Allien, che all'anagrafe risponde al nome di Ellen Fraatz, ha cominciato a fare la deejay nel 1992. E che deejay. Fondatrice dell'etichetta BPitch Records, ha lanciato artisti del calibro di Paul Kalkbrenner, Apparat e Modeselektor tanto per dire qualche nome. Ma dire che Ellen è poliedrica è dire poco, perché fa anche l'acrobata e sì, la stilista. Nel 2007, infatti, ha dato vita alla sua linea di abbigliamento omonima che, subito, è diventata un caso: le ispirazioni a Rick Owens sono volutamente dichiarate e ci sono sia pezzi femminili che maschili, tutti caratterizzati dallo stile tanto unico quanto minimale della Allien.
 

Foto courtesy: Instagram @sitabellan; @ellen.allien; @ninakraviz
 

Tags

Articoli correlati

Articoli consigliati