hommes

Porsche 936 Junior

by Federico Fabbri
20.10.2017
Grazie all’impressionante livello di dettaglio, questa replica in scala non può che lasciare a bocca aperta

Porsche commissionò la creazione di questa 936 in miniatura per celebrare la vittoria nella 24 Ore di Le Mans del 1981, ottenuta dalla coppia formata da Jackie Ickx e Derek Bell. Ne furono costruiti solamente cento esemplari (ma alcuni dicono cinquanta, ndr) e molti di questi furono distribuiti tra i piloti Porsche dell’epoca, i membri della squadra corse ufficiale e i piani alti degli uffici di Stoccarda.

Grazie all’impressionante livello di dettaglio, questa replica formato go-kart, perfetta riproduzione in scala 1:2 dell’originale che ha corso, non può che lasciare a bocca aperta. La carrozzeria è ottenuta da un singolo stampo in fibra di vetro, eccezione fatta per l’alettone posteriore - regolabile. Il motore è un Briggs & Stratton a testa piatta da cinque cavalli, la trasmissione è composta da due rapporti con posizione di folle e retromarcia, attivabili tramite frizione a pedale. La 936 Junior è un’automobile per bambini, ma ricca di specifiche tecniche proprie di una vettura per adulti: sterzo a cremagliera, differenziale a slittamento limitato sull’asse posteriore, sospensioni idrauliche sulle quattro ruote, luci anteriori e posteriori, clacson e avviamento elettrico a pulsante. Velocità massima raggiungibile, 60 km/h.

Oggigiorno, la Porsche 936 Junior è un oggetto di culto molto ricercato dagli appassionati e non è difficile vederla all’asta in uno dei numerosi eventi riservati al gotha del collezionismo mondiale.

Porsche 936 Junior5.jpg
© Bonhams
Porsche 936 Junior6.jpg
© Bonhams
Porsche 936 Junior4.jpg
© Bonhams
Porsche 936 Junior2.jpg
© Bonhams
Porsche 936 Junior3.jpg
© Bonhams
Porsche 936 Junior1.jpg
© Bonhams

Condividi articolo

Articoli correlati

Articoli consigliati