Loïc et giL - L'Officiel
hommes

Loïc et giL

Il simbolo di uno charme discreto ma irresistibile, quello di un accessorio che da secoli rappresenta l'uomo in tutti i suoi momenti sociali.
Reading time 2 minutes

Un uomo elegante si giudica attraverso la scelta delle cravatte. Lo sa bene Paolo Luban, fondatore di Loïc et giL, che di cravatte è un esperto. La sua collezione è nata dal fatto che Paolo non riusciva a trovare le “sue“ cravatte e così alla fine, non trovandole, dopo un lungo periodo di ricerca e di riflessione, ha deciso di dare l'imprimatur a Loïc et giL, una nuova Collezione, dedicata ai suoi figli Loïc e Gil. Scopo di Paolo è creare la cravatta “state of art”, un accessorio realizzato con i migliori tessuti e la migliore confezione possibili. Seta di Como e confezione italiana, ma il cervello dell'azienda è a Ginevra e i decori delle cravatte provengono direttamente dall' esperienza di Paolo, collezionista d'arte, nella tradizione dei grandi collezionisti di Zurigo e Basilea e amante in particolare dell'arte astratta.

“I miei artisti preferiti hanno tutti creato delle opere astratte e spesso geometriche. Se dovessi fare dei nomi, sceglierei: Richard Paul Lohse, François Morellet, Enrico Castellani e Klaus Staudt. Nel campo del design, i classici Eames, Kjaerholm e Mollino e i contemporanei Konstantine Grcic, i due fratelli Bouroullec e la grandissima Paola Navone.”
Paolo Luban

/

La nuova Collezione propone cravatte in tanti decori, sempre astratti, in mille raffinate nuances, dal mint green al powder pink, dal military green al magenta, dal cold grey al green tea. Esiste in due taglie (M da 150cm e L, 160cm), praticamente dunque su misura....ed è pronta a confrontarsi col gusto di chi se ne intende, dei perfezionisti, i discendenti ideali di Lord Brummel, uno che non metteva neanche il naso fuori casa se non era incravattato al meglio.

/

Articoli correlati

Articoli consigliati