Food

Nuove aperture a Milano. Dove fare tappa prima delle ferie

Tre format differenti per altrettante novità gastronomiche. Ecco le ultime aperture milanesi da tenere d'occhio (e provare!)
Reading time 4 minutes

A Milano, insieme all’estate, sono arrivati tre nuovi luoghi del buon cibo. Ognuno con un format differente, ma tutti accomunati dalla voglia di emergere nel panorama culinario cittadino. Dalle atmosfere raffinate di Frades Porto Cervo, al format sostenibile e futurista di Turbo, passando per la pizza “vintage” proposta da Crocca. Ecco le nuove aperture a Milano che meritano una tappa prima della partenza per le ferie!

Frades Porto Cervo

Sembra di essere a Porto a Cervo, quando in realtà si è a pochi passi dal Duomo di Milano. Nel terzo locale di Frades, inaugurato il 1 luglio 2020, le atmosfere sono quelle del format di successo dei fratelli Fabio, Roberto e Valerio Paddeu. La centralissima via Mazzini stata scelta per realizzare un vero e proprio “flagship” della cucina con bottega e laboratorio di pasta fresca che dal 2015 ha conquistato gli habitué della Costa Smeralda. Arazzi, murales d’autore, dettagli in juta e ferro sono gli elementi del progetto caldo e accogliente di Andrea Langhi, ispirato alle architetture sarde. Qui una finestra trasparente incornicia la cucina dell’Executive chef Roberto Paddeu, che affonda le sue radici nelle tipiche preparazioni della sua isola, interpretate con piglio contemporaneo e un’impeccabile attenzione ai dettagli di gusto. Per gli amanti del buon bere c’è anche una drink list con un pairing che abbina miscele a base di spirits sardi con i piatti della carta. Da provare i celebri Culurgiones arrostiti e a seguire il Crudo di Fonni con sashimi di ricciola, fichi e salsa teriyaki. Intrigante la Seppia sporcata nel suo nero, servita con carote confit, salicornia e zenzero, mentre per il finale l’ideale è puntare sul goloso dessert Tutto cioccolato. Più che una descrizione, merita un assaggio.

Frades Porto Cervo — Via Giuseppe Mazzini, 20

Turbo Milano

Un tuffo nel blu profondo è quello che si fa varcando la soglia di Turbo Milano. Un nuovo spazio catalizzatore di cibo, drink, musica e, appena sarà nuovamente concesso, anche di eventi. Nato dalla sinergia con l’agenzia Acapulco, Turbo si sviluppa su 600 mq, in una location capace di cambiare pelle nel corso della giornata grazie al suo sistema di illuminazione molto particolare. Ma non finisce qui. Da Turbo tutto parla di sostenibilità: il locale attinge da energia 100% rinnovabile ed è completamente plastic free. La carta comprende ricette della tradizione valorizzate da ingredienti di qualità, mentre un focus particolare è dedicato a Pizze classiche, Deep Pan Pizza e Focacce Gourmet. Tutte realizzate con impasti e lievitazioni diverse, sono cotte in forno elettrico per contenere al minimo l’emissione di CO2. 

Turbo Milano — Via Andrea Ponti 4

Crocca

Si chiama Crocca il nuovo format ispirato ai sapori italiani degli anni ’70 e ’80. Il locale in zona XXII marzo non rappresenta un nostalgico ritorno al passato, bensì l’interpretazione moderna di quella pizza croccante, tonda e generosa che ha vissuto proprio in quegli anni il suo momento d’oro. Diviso in tre ampie sale, il progetto di interior dal sapore vintage ricorda quello di una trattoria e invita gli ospiti a sedersi degustando una selezione di birre italiane oppure alcuni cocktail classici. Da Crocca la pizza è farcita con ingredienti semplici e gustosi: sono ben 40 le varianti in carta tra cui le evergreen Capricciosa, Quattro Stagioni e Diavola. L’impasto “snello” è a base di farina 0 con farro integrale, soia e crusca tostata e rende la base da farcire fine e croccante. 

Crocca — via Fiamma 4

Tags

Articoli correlati

Articoli consigliati