Beauty

Il futuro del beauty sarà la marijuana?

Sono sempre di più i brand che puntano sui cosmetici alla cannabis. Ma che cosa sono davvero?
Reading time 2 minutes

Tutti ne parlano, pochi sanno davvero cosa siano. I cosmetici alla marijuana sono l'ossessione del 2018: sdoganatissimi in Usa, al limite del proibito in Inghilterra, non vuol dire che usarli porti ad avere un effetto stupefacente, tutt'altro. Anche se la cannabis è nota per ben altri effetti, ha delle comprovate proprietà antiage e idratanti per la pelle, oltre a essere un antinfiammatorio naturale. Ma qual è la marijuana usata nel beauty? Una premessa su questa tendenza un po' controversa va fatta. In Italia, ad esempio, è possibile commercializzare la marijuana light che ha un livello di THC (l'elemento psicoattivo e, in parole povere, stupefacente) inferiore allo 0,6%, ma ricca di CBD, non psicoattivo e dall'effetto sedativo e rilassante, molto usato anche in medicina.
 

Cosa c'è dentro ai cosmetici alla marijuana?

Ecco, nel beauty vengono usati entrambi questi elementi proprio perché, combinati e non isolati, secondo diversi studi avrebbero molto più effetto. Nello specifico, l'olio estratto dalla canapa sativa è richissimo di acidi grassi omega 3 e omega 6, oltre che di acido linoleico. Ciò significa che può rendere la pelle più morbida, più idratata e piena. Altro ingrediente beauty fondamentale in questi cosmetici è il CBD oil, ovvero l'olio di cannabidiolo ottenuto dalla cannabis. Quest'olio speciale e, viene da dire, quasi miracoloso ha una grande capacità antinfiammatoria, è antiossidante e se ciò non bastasse riesce a ridurre rughe, acne, psoriasi ed eczema. Ed è l'ingrediente che ha reso famoso la linea Hemp di The Body Shop, ideata nel 1998 da Anita Roddick.
 

Cosmetici alla cannabis: i brand più famosi

Ma quali sono i brand che si stanno giocando la partita della marijuana beauty mania? Parecchi, davvero parecchi. Tra tutti spicca il brand VertlyBalm, i cui cosmetici di lusso vengono creati usando sia il CBD che il THC. Ma c'è anche la prodigiosa body lotion di Lord Jones capace di alleviare i dolori muscolari e amatissima da molte celeb, senza dimenticare Boy Smell che, come aroma per le sue candele, usa la cannabis. Il futuro della bellezza è da leggere nella marijuana? Forse no, forse invece sì. 
 

Foto courtesy: Instagram @vertlybalm; @thelordjones
 

Tags

Articoli correlati

Articoli consigliati