Pop culture

I quote più belli di Notting Hill

Per festeggiare i 20 anni dall'uscita del film culto, abbiamo selezionato i quote più belli
Reading time 3 minutes

Notting Hill compie 20 anni e per celebrare uno fra i film che hanno fatto la storia del cinema, portando il genere commedia romantica a uno status iconico, abbiamo deciso di selezionare dieci frasi che tutti noi non possiamo dimenticare.
Dalla "Capra che suona il violino" alla battuta sulle albicocche al miele, ecco 10 quote che faranno rivivere nella vostra memoria la storia d'amore tra il libraio Hugh Grant- William Thacker e l'attrice Julia Roberts- Anna Scott. 
 

Il primo incontro

Anna: "Le va una tazza di té prima di andarsene?"
William: "No.Caffè?"
Anna: "No."
William: "Succo di arancia! Forse no... Qualcosa di freddo. Coca? Acqua? Una disgustosa bevanda zuccherina che dicono fatta con i frutti della foresta?"
Anna: "No."
William: "Vuole qualcosa da mangiare? Qualcosa da mordicchiare. Albicocche dentro il miele? Perché le fanno nessuno lo sa, visto che smettono di sapere di albicocca e prendono il sapore del miele e se uno vuole il miele va a comprarsi il miele, invece della albicocche al miele. Ma comunque eccole qui, sono sue se vuole!"
Anna: "No."
William: "Dice sempre di no a tutto?"
Anna: "No!"

Sulla porta di casa
William: Scusa per il commento surreale ma bello.
Anna: Non fa niente direi che con le albicocche al miele avevi gia toccato il fondo.

Durante l'incursione nel giardino di Notting Hill

Anna Scott "Per Jude, che amava questo giardino, da Joseph, che le sedeva sempre accanto... Certe persone passano tutta la vita insieme"

Sulla stampa scandalistica

William Thacker: "I giornali di oggi serviranno a rivestire l'interno delle pattumiere di domani."

Durante la conferenza stampa del film di Anna Scott

William: "Lei è l'attrice preferita di Cavalli e segugi. Lei e il commissario Rex."

Il primo bacio

"Forse è meglio non raccontare a nessuno questa cosa".
"Certo certo a nessuno. Qualche volta la racconterò a me stesso ma... sta tranquilla non ci crederò".

Il confronto

William: Anna senti...io sono un tipo con un decente equilibrio... e con poca disinvoltura in amore... ma posso dire di no alla tua gentile richiesta? Smetterla qui?
Anna: Si, benissimo, ma certo. Beh, me ne devo andare è stato bello vederti.
William: La cosa è...che con te corro un grosso pericolo. Sembra perfetta come situazione, a parte quel tuo brutto carattere. Ma il mio cuore è relativamente inesperto, ecco, ho paura che non si riavrebbe, se venissi ancora una volta messo da parte. Cosa che assolutamente mi aspetto che accada. Vedi ci sono tante, troppe foto di te e troppi film. Tu mi lasceresti e io rimarrei fregato, per dirla tutta.
Anna: È un no bello deciso vedo.
William: Io vivo a Notting Hill, tu a vivi a Beverly Hills, tutto il mondo sa chi sei... mia madre ha difficoltà a ricordare il mio nome.
Anna: Bene, bene, ottima decisione. La faccenda della fama non è una cosa reale sai... e non dimenticare che sono anche una semplice ragazza, che sta di fronte a un ragazzo e gli sta chiedendo di amarla... addio.

Il quadro di Chagall

La felicità non è felicità senza una capra che suona il violino...

Il finale

Giornalista: "Quando intende restare?"
Anna: "Indefinitamente"

Articoli correlati

Articoli consigliati