Fashion

Una storia rinascimentale: Gucci Cruise 2018

La collezione Gucci Cruise 2018, che ha sfilato ieri nelle stanze della Galleria Palatina di Palazzo Pitti, vive di magia rinascimentale.
Reading time 1 minutes

Questa volta, Alessandro Michele scende in passerella con 115 look. Per noi, questo significa 115 nuove personalità da aggiungere alla saga Gucci. I suoi show sono diventati un pò come favole: set sorprendenti, storie sempre nuove, vestiti spettacolari.

Questa stagione, il designer ha lasciato sfilare i grandi classici (la Grecia antica e la Roma Imperiale) e ha descritto la collezione come Renaissance rock 'n' roll . L'idea iniziale era quella di sfilare al Partenone, ad Atene, ma alla fine la scelta è ricaduta sulla sponda dell'Arno, nella città fiorentina, luogo di nascita di Guccio Gucci. Le 500 opere della Galleria Palatina di Palazzo Pitti hanno avvolto gli spettatori nella grande classicità rinascimentale. Tinte e sfumature oniriche, "Il trionfo di Bacco e Arianna" inciso sulle sedute personalizzate, eccentricità: Gucci non smette di affascinare. 

/

Un nuovo linguaggio, quello di Alessandro Michele, che sfilata dopo sfilata guarda al passato, ne traduce i codici e le formule per ridimensionarlo nel presente. Ora anni '80, Rinascimento, anni 2000: un'armonia nutrita dal tempo che, però, da esso trascende. 

/

L'elemento chiave di tutto lo show? Le perle, chiara celebrazione dell'aristocrazia della Roma Classica. A decorare volto e capelli, adornare accessori e abbigliamento, a illuminare lo sguardo dei modelli (e degli spettatori).  

 

 

/

Copertina video da FF Channel

Articoli correlati

Articoli consigliati