Fashion

Paris Hilton e Nicky Hilton sorelle per la vita

Paris Hilton e Nicky Hilton sono modelle, designers, imprenditrici... sorelle e amiche che trovano la loro forza nel fare da sempre squadra. Anche pensando agli altri: con il progetto #BreakingSilenceCode e con la fondazione di famiglia.
Reading time 6 minutes
NICKY E PARIS INDOSSANO giacche, gonne, harness e sandali DSQUARED2; gioielli, BVLGARI.

«Lo shooting è stato molto lungo», racconta Nicky Hilton, appena arrivata nella sua casa di New York, mentre attendiamo alcuni secondi che si connetta Paris, sintonizzata sul fuso orario di Los Angeles.

L’OFFICIEL ITALIA: Da piccole eravate competitive o formavate un team?

Nicky Hilton:
Siamo sempre state una squadra, come tutta la nostra famiglia; è il modo in cui siamo state cresciute. E probabilmente anche perché avevamo interessi, obiettivi e gusti diversi. E siamo da sempre grandi supporters l’una dell’altra. Mia mamma diceva che il successo dell’una è il successo dell’altra, è sempre stato così.

Paris Hilton: Quello che dice Nicky è vero, siamo sempre state unite. In realtà non siamo mai state competitive con nessuno. Abbiamo sempre voluto il meglio per noi, per i nostri amici, per tutti nel mondo. E credo che questo sia un modo meraviglioso di essere: perché quello che dai, ricevi. E io sono molto fortunata, mia sorella è anche la mia miglior amica, non so cosa farei senza di lei.

LOI: Nessun litigio nemmeno da ragazzine?

NH: Eravamo come sono tutte le teenagers, prendevamo i vestiti dall’armadio dell’altra, e forse quello era l’unico motivo di scontro tra noi due.

PH: Da piccole nostra mamma ci vestiva come gemelle, avevamo outfit doppi, fino a quando siamo diventate adolescenti, e ho iniziato ad andare a prendere i vestiti dall’armadio di Nicky. Ma eravamo diverse, io sono sempre stata più tipo tomboy, e Nicky più “girly”, crescendo.

LOI: C’è qualcosa di folle che avete fatto da piccole insieme?

NH: Ci piacevano i roditori: criceti, porcellini d’india, topolini... tutti i roditori, è molto strano ripensandoci ora.

PH: Sì, li portavamo nella nostra casa di Bel Air, in California. Lì avevamo una enorme casa delle bambole, aveva  salotto, camera e cucina... C’era anche l’acqua e l’elettricità. Era stupenda. Li nascondevamo li, per non fare arrabbiare i nostri genitori, che non ne sapevano nulla.

LOI: Credete nella “sorellanza” tra donne?

NH: Sì, credo nel senso esteso di sisterhood. E amo il quote che dice “dare potere alla donna, dà potere alle donne”; amo quando le donne stanno insieme, e si supportano le une con le altre.

LOI: Siete entrambe modelle, fashion designer, imprenditrici e molte altre cose ancora. Quale è la cosa per voi più importante in questo momento?

NH: Per me la famiglia, essere presente per le mie figlie e mio marito (James Rothschild, discendente della famiglia di banchieri). Le bambine sono molto piccole, hanno tre e quattro anni, e questo è un periodo che passa molto veloce... E io voglio esserci in ogni momento, non perdere niente. Amo essere una mamma.

PH: Per me è molto importante la mia famiglia, il mio fidanzato (l’imprenditore Carter Reum), i miei animali. E anche #BreakingCodeSilence (letteralmente: rompere il patto del silenzio, nda), il movimento di cui faccio parte e di cui ho parlato nel documentario “This is Paris”. È molto importante per me, è la mia nuova missione di vita.

(Nel documentario, uscito a settembre 2020, Paris ha parlato delle esperienze traumatiche subite mentre frequentava la Provo Canyon School: abusi verbali, emotivi e fisici che le hanno causato ansia, insonnia e problemi di fiducia; e di impegnarsi per il movimento  che vuole aumentare la consapevolezza dei problemi relativa alla Troubled Teen Industry, che comprende anche scuole e organizzazioni private, dove manca una regolamentazione in materia di salute e sicurezza dei minori).

LOI:Siete imprenditrici, che tipo di capo siete?

NH: Mi piace pensare di essere brava. Mi trovo bene con le persone e nel lavoro sono abbastanza easy going, anche se vado sempre dritto al punto. Ho preso da mio padre, sono seria, diretta e più conflittuale di Paris, che ha preso dalla mamma ed è più timida; entrambe sono più rilassate e spiriti liberi.

LOI: Paris, per il pubblico sei sempre stata una figura divisiva, love or hate...

PH: Ci sono tanti preconcetti; arrivando da una famiglia con un cognome importante, penso che molte persone diano per scontato che sia viziata, che abbia sempre avuto la pappa pronta e non abbia lavorato un solo giorno della mia vita. Ma è una opinione così lontana dalla realtà. Ho lavorato duramente, e non mi sono mai comportata pensando di essere differente dagli altri. Avendomi visto in “The Simple Life” (il reality a cui ha preso parte dal 2003 al 2007), presumono che io sia così nella vita reale, ma era un ruolo. Io sono smart. Non sono una bionda stupida, sono semplicemente molto brava a far finta di esserlo.

LOI: Su che progetti state lavorando?

NH: Sto lavorando a un collezione di scarpe con French Sole, sono fatte al 100% con materiali sostenibili, lo volevo fare da tempo. L’industria della moda è una delle più inquinanti; vorrei avere un ruolo nella sostenibilità, perché è il futuro. Inoltre, sto lavorando a una collazione per bambini con il brand Dotty dungarees, che verrà lanciata in primavera. E con Paris stiamo lavorando a un progetto comune, e questo è molto bello perché non lo avevamo fatto da tempo. Sarà molto divertente.

PH: Sto lavorando al mio 29mo profumo. E la mia nuova beauty company sta sviluppando una linea di make up. Inoltre sto scrivendo un nuovo libro, e ho un programma televisivo che uscirà per Netflix. Sto lavorando anche alla nuova collezione di abbigliamento e lingerie. Sono molto occupata, andrò anche a Washington quest’anno, per sostenere la causa di Breaking Code Silence.

L'Officiel Itlaia issue n°36 con Paris e Nicky Hilton sarà disponibile in edicola digitale a partire dal 26 Febbraio

PHOTOGRAPHY & ART DIRECTION Vijat Mohindra
FASHION Sammy K
TEXT Silvia Frau
HAIR: Iggy Rosales @ OPUS BEAUTY using HIDDEN CROWN e ORIBE
MAKE UP: Adam Burrell @ A-FRAME AGENCY using MAC COSMETICS
NAILS: Yoko Sakakura @ A-FRAME AGENCY using custom color "Nude in Hilton" @ AIRGEL
PRODUCER: Daniele Carettoni @ ESPRESSO PRODUCTIONS
RETOUCH: Alena Zolotnikova
TECHNICAL PRODUCER: Leah Blewitt
MARKET EDITOR: Marissa Pelly
FASHION ASSISTANTS: Odessa Nikolic, Star Burleigh e Jordan Gross
THANKS TO: HUBBLE

Tags

fashion
moda
interview
popculture
editorial
editoriale
donna
interivsta
parishilton

Articoli correlati

Articoli consigliati