Fashion

Un Natale firmato Versace

“Versace Holiday Saga 2019” dell’artista e scrittrice Sarah Baker è una storia suddivisa in sei capitoli; una trama ricca di colpi di scena al pari delle più sconvolgenti soap opera degli anni Ottanta
Reading time 3 minutes

Sarah Baker è un’artista che spazia tra diverse forme d’arte: la fotografia, il cinema e il teatro. Per la stagione delle feste ha creato una serie di video in collaborazione con Versace, in cui interpreta la protagonista Angelina, affiancata dall’inimitabile supermodel Helena Christensen nei panni della Baroness. Il mood è quello dei romanzi rosa di Jackie Collins (sorella dell’altrettanto famosa Joan Collins, nonché attrice nella fortunata soap "Dynasty") e le protagoniste hanno a che fare con una serie di scandali, tra tradimenti e giochi di potere. Quello che unisce le due donne è la celebrazione del women power e della complicità femminile. Il video si apre con Sarah Baker che in una lettera indirizzata a Donatella Versace racconta le vicende tumultuose che l’hanno colpita nell'ultimo anno: “Dear Donatella, I almost lost everything”; così inizia il racconto di Angelina. Angelina è la produttrice del singolo di successo “Spritz me with your love!” assieme ad Angelo, compagno della Baroness, che a causa di un incidente ha perso la memoria e crede di avere tutti i diritti della compilation. In un susseguirsi di vicende che ricordano le tragedie di soap opera come "Beautiful" o "Dynasty", l’amicizia tra donne riesce a portare alla luce la verità.

Come è nata questa collaborazione con Donatella Versace?
Sarah Baker: 
  Ho sempre tratto ispirazione dal mondo del lusso, del “dramma” e del potere. Nei romanzi rosa e in particolare nel lavoro di Jackie Collins c’è una drammatizzazione che trovo affascinante. L’idea di mixare il genere del romanzo rosa con lo stile di Versace ha scatenato in me una grandissima creatività. Ritrovo molto la donna Versace nei personaggi delle novelle romantiche: le forti figure femminili possono essere dominanti, ma supportarsi a vicenda per essere più forti. Quando ho incontrato Donatella mi ha detto: “le donne forti come noi hanno bisogno di supportarsi l’una con l’altra”, evocando immediatamente l’idea che ha ispirato il mio lavoro.

Quale è stata l’ispirazione per questo progetto?
Sarah Baker: 
 Versace è sempre stato fonte di costante ispirazione fin da quando ho iniziato il mio percorso artistico al Goldsmiths College di Londra. Da oltre vent’anni incorporo lo stile e i motivi iconici del brand all’interno dei miei progetti fotografici, performance, lavori scultorei. Il mio lavoro ha sempre esplorato il concetto mistico del lusso, del fashion e del design, e i miei recenti progetti sono focalizzati soprattutto sull’unione della moda, del genere romantic novel e delle soap-opera. Sono stata una fan di Versace fin dagli inizi.

Quale regalo Versace vorresti trovare sotto l’albero di Natale?
Sarah Baker: 
  Durante lo shooting ho notato una cintura piena di dettagli e accessori in metallo che peserà almeno 10 kg... Non è esattamente un accessorio da tutti i giorni che indosserei per portare mio figlio a scuola o andare in ufficio, ma è quel pezzo da collezione che userei per un’opera scultorea. Ma sotto il mio albero di Natale? Sicuramente la Versace Virtus bag.

 

 

/
xxx

Articoli correlati

Articoli consigliati