Fashion

5 marchi di moda emergenti di cui non potremo fare a meno

Da Monse alle scarpe di Mari Giudicelli, sono questi i nomi sulla bocca di tutti
Reading time 3 minutes

Marchi di moda emergenti: Monse
 

Nato dall'unione delle menti creative di Laura Kim e Fernando Garcia, Monse è uno dei marchi emergenti della moda che più sta facendo parlare di sé. L'obiettivo è chiarissimo: creare capi femminili, sì, ma moderni. Largo a gonne destrtturate, quindi, che vengono già indossate dalle celeb più famose, da Sienna Miller ad Amal Clooney. Fresco e moderno, il brand promette di diventare sempre di pù un must, che sia per la giornata in ufficio o per un'occasione importante: decisamente una griffe su cui investire.
 

Marchi di moda emergenti: Mansur Gavriel
 

La loro bucket-bag è desiderata in tutto il mondo. Mansur Gavriel, marchio con base a New York ideato da Rachel Mansur e Floriana nell'aprile del 2012, sta diventanto sempre più famoso, e non a caso. Complice un'estetica minimalista resa femminile dall'uso sapiente dei colori pastello, le due designer hanno cominciato a farsi conoscere con le borse prima, poi con le scarpe e, dall'anno scorso, anche col prêt-à-porter. Una storia di successo piuttosto rara che dimostra quanto adottare una strategia giusta su Instagram possa essere vincente: il loro profilo, a oggi, conta più di 587mila follower. 
 

Marchi di moda emergenti: Mari Giudicelli
 

Nel campo degli accessori e, in particolar modo, delle calzature, il nome di Mari Giudicelli si sta facendo sempre più spazio. Ideate dalla ex modella brasiliana da cui prende il nome, il cavallo di battaglia del brand sono le "ugly shoes": mezzo tacco, mules a volontà, nessuno stiletto. Perché per avere stile non è affatto necessario soffrire (o almeno, non più). L'obiettivo della designer è quello di focalizzarsi sull'essenziale: basta sovrastrutture, sì a uno stile semplice ma di carattere. 
 

Marchi di moda emergenti: Daisy
 

Lanciato nel 2015, forse è proprio a Daisy che si deve il grande ritorno della lingerie. L'ispirazione, infatti, è chiarissima: bustini, corsetti e guêpière vengono tradotti in abiti sensuali e mai banali. Non a caso ha già ricevuto l'assenso di niente di meno che Kendall Jenner e Bella Hadid, il che ci fa pensare che la strada verso il successo, già ampiamente percorsa, ora sia in discesa. 
 

Marchi di moda emergenti: Edda
 

Il trompe-l'œil non è mai stato così di moda ed Edda lo sa fin troppo bene. Il marchio norvegese ideato da Edda Gimnes, infatti, gioca con le illustrazioni facendo sembrare le proprie creazioni come tele dipinte. Non il solito marchio norvegese asettico e minimalista, ma qualcosa che ricorda moltissimo la pop art. 

Foto courtesy: Instagram @monsemaison; @mansurgavriel; @marigiudicelli

Articoli correlati

Articoli consigliati