Lifestyle

Moda e mascherine: le soluzioni più creative dei designer

Dove trovare i dispositivi di protezione più creativi e interessanti del fashion system.
Reading time 2 minutes

Continua la battaglia al Covid-19, ora siamo alla fase 2 e durante l'emergenza sanitaria le le grandi firme hanno sospeso le proprie produzioni per per impegnarsi nella produzione di camici e mascherine protettive. Da Ermenegildo Zegna fino ad arrivare a Gucci e Prada, i brand hanno schierato le loro produzioni a tutti gli effetti con soluzioni professionali e tal volta istituzionali. Per chi volesse interpretare l'accessorio fondamentale e protettivo del 2020 ecco le soluzioni più creative.

Durante la fase 1 abbiamo visto Jean-Paul Gaultier dar vita all'iniziativa "Protect yourself, create yourself" reinventando la mascherina con i codici stilistici della Maison francese. Delle vere e proprie opere d'arte indossabili, create utilizzando la tecnica del trompe l'oeil o l'iconica stampa sailor, con accenti decisamente couture. Anche Christopher Kane immagina dei kit per realizzare a casa propria le mascherine con i tessuti stampati ricavati dalle collezioni precedenti. Yulia Kachan designer e fondatrice di Building Apparel produce mascherine in una versione totalmente haute couture. Il Made in Italy si unisce alla pura creatività per liberare il dispositivo di protezione, facendolo diventare un accessorio a tutti gli effetti. 2Shield, è un progetto nato dai fondatori Alessandra de Tomaso e Matteo Menotto, che propone una nuova linea di glamour mask-covers, che uniscono il design italiano all'accessorio destinato a diventare parte della vita quotidiana. Vintage e funzionalità, è il caso di HTC Los Angeles che produce una versione dell'accessorio protettivo con una collezione di mascherine realizzate con bandane vintage ricondizionate. Le loro mascherine sono composte di cotone al 100% con una fodera interna protettiva sono lavabili sia a mano che in lavatrice. Non solo aziende di produzioni e designer ma anche modelle. È il caso di Masks for All, un progetto nato dalla supermodel Karolína Kurková e  Ashley Liemer la founder del brand Billie Blooms. Una proposta di mascherine colorate adatte a grandi e piccoli, in questo caso il ricavato verrà devoluto all'associazione Feeding America.  
Ancora una volta la moda durante i periodi di incertezza e di difficoltà si riconferma al passo con il tempo, trovando l'occasione per aiutare senza dimenticare la creatività.

ccc

Articoli correlati

Articoli consigliati