Federica Tosi - L'Officiel
interviste

Federica Tosi

Federica Tosi è un brand italiano, nato da un viaggio in Florida. Per questa stagione la collezione è stata ispirata da Ibiza ed ha sfilato alla Riga Fashion Week.
Reading time 4 minutes
/

Federica Tosi è un brand italiano, nato da un viaggio in Florida. Per questa stagione la collezione è stata ispirata da Ibiza ed ha sfilato alla Riga Fashion Week.

Evidentemente il brand prende dalla stilista non solo il nome stesso, ma anche la visione internazionale. Spinta da questa visione Federica ha studiato lingue all’università, e successivamente ha fatto esperienze nell’ambito commerciale, le quali risultavano preziose nella costruzione del suo progetto. Tuttora sostiene: “Non mi sento solo stilista ma anche, e soprattutto, imprenditrice.”

Anche se ha avuto “una forte attrazione alla moda da sempre,” ha deciso di fare di questa passione una carriera solo nel 2006, dopo un viaggio in Florida. Racconta a L’Officiel Italia il punto di svolta della sua carriera: “Camminando per le vie di Miami ho notato una certa calca attorno alla bancarella di una ragazza che customizzava cellulari con pietre e piccoli dipinti. Ho pensato che creare qualcosa di estremamente personale, plasmato sui bisogni delle singole donne fosse la linea giusta da seguire.” Tornata in Italia ha dato vita al progetto Luxury Fashion di alta bigiotteria, che in breve tempo fu distribuito nelle migliori boutique. Ma Federica non si è fermata qui: nel 2013 ha lanciato una linea d’abbigliamento sotto lo stesso brand. E infine quest’anno, dopo dieci anni di continua evoluzione, ha acquisito il nome di ‘stilista’. A proposito di questo nuovo punto di svolta, Federica ammette in modo sincero che si è sentita “più sicura a dare sfogo alla creatività in maniera più decisa.” Aggiunge: “È una trasformazione che mi rappresenta al 100%.” In questo modo la trasformazione del brand sembra essere completa, ma Federica si ferma tanto quanto il mondo della moda, cioè poco, e lo sa bene: “Fin dall’inizio ho voluto creare qualcosa di contemporaneo e comunicarlo in modo immediato e semplice.”

Per adesso Federica si concentra alla “crescita graduale ma stabile” del brand e “l’ampliamento della distribuzione.” Per il futuro si augura soprattutto di vedere il suo brand sempre di più indossato. “È una tale emozione sapere che ogni donna lo veste secondo le proprie esigenze, che sceglie il tuo brand tra mille altri, che si sente bene, cool con ciò che hai pensato!” Sulla base di questi obiettivi, Federica ha deciso di sfilare, per questa stagione, a Riga, una città che si considera essere “uno snodo interessante per il brand.” La collezione che ha sfilato è stata ispirata a Ibiza. “È un’isola speciale per me, ricca di posti con una forte energia, e se sei in grado di assorbirla può farti guardare avanti in maniera diversa.” Questa è una mentalità di cui Federica vive, soprattutto quando viaggia, cosa che fa spesso. “Viaggiare è importante, soprattutto come stilista perché ti mette a contatto con il gusto e le tendenze di altri Paesi – la moda la devi cercare, individuare e poi creare.” Lo dice dell’esperienza avuta in Florida: “Ho rubato con gli occhi un’idea vista nella strada, che ho riportato in Italia nel settore lusso,” quella che ha dato vita a tutto questo. Sì, viaggiare è importante, ma sostiene che “non basta viaggiare se in quel viaggio non sei attento a captare cosa ti offre.”

Nonostante l’ispirazione tratta dai viaggi e la visione e l’ambizione internazionale, Federica Tosi è un brand decisamente e fieramente Made in Italy, con sede a Roma (“la mia città, dove sono nata, dove ho sempre vissuto”) e prodotta in Puglia. “Il Made in Italy, per me, è assolutamente necessario,” dice Federica. Tanto necessario, quanto la fondazione a Roma. “Non riesco ad immaginarmi in un altro posto, anche se spesso sono via per lavoro tra Milano e Parigi.”

Oggi i suoi tre figli sono stati nati e cresciuti a Roma come lei. In realtà Federica non è solo stilista e imprenditrice, ma anche mamma e la parola che più la identifica è “INCASTRO”. È straordinario come riesca ad avere sia l’energia che lo spazio mentale per organizzare tutto quello che gestisce, a prescindere dal praticare una certa filosofia dall’assorbire tutto quello intorno a sé. Il suo grande cavallo di battaglia, un costante dall’inizio del progetto, Federica rivela essere semplicemente e schiettamente: “la determinazione.”

Articoli correlati

Articoli consigliati