Food

Quali sono le migliori pizzerie d’Italia del 2020?

50 Top Pizza ha premiato le pizzerie più interessanti dello stivale, assegnando riconoscimenti speciali ai pizzaioli che si sono distinti nel panorama nazionale
Reading time 6 minutes

Dove si mangia la pizza migliore d’Italia del 2020? A svelarlo, il 29 settembre, è la guida 50 Top Pizza, con un evento in streaming condotto da Federico Quaranta. Nato dall’esperienza di Barbara Guerra, Albert Sapere e del giornalista Luciano Pignataro, il progetto editoriale si rivela anche quest’anno tra le voci più autorevoli a livello internazionale, decretando i 101 pizzaioli e i locali italiani da tenere d’occhio (e provare!), definendone 50 con l’appellativo di “Top”.

Così, in questo particolare 2020, saranno felici i pizza lover di Caserta che, per il secondo anno consecutivo, vedono I Masanielli ai vertici della classifica: il locale al numero 11 di via Douhet si aggiudica infatti l’ambito riconoscimento di pizzeria migliore d’Italia e mantiene in vetta le creazioni del pizzaiolo Giuseppe Martucci.

Al secondo posto il locale di Franco Pepe a Caiazzo, Pepe in Grani, mentre la medaglia di bronzo va a I Tigli di San Bonifacio, in provincia di Verona. Qui il riconoscimento vale doppio perché il pizzaiolo Simone Padoan è stato anche eletto miglior pizzaiolo dell’anno.

 

 

La Campania (con la città di Napoli), si conferma ancora una volta la regione con le migliori pizzerie: sono  ben 16 su 50 i locali campani in classifica tra cui 50 Kalò di Ciro Salvo, 10 Diego Vitagliano e La Masardona. Anche Milano spicca grazie alla scalata del Dry (dal 32 posto del 2019 passa all’ottavo) e al premio speciale di Lorenzo Sirabella, a Crosta di Simone Lombardi e Giovanni Mineo e a Cocciuto, presente nel capoluogo meneghino con tre locali.

Il giovane pizzaiolo dell’anno per S. Pellegrino si trova invece in Toscana, ed è Gennaro Pollice di O’ Scugnizzo ad Arezzo. Giovane promessa dei lievitati, sentiremo sempre più spesso parlare di lui.

Ecco quindi la classifica completa delle migliori pizzerie d’Italia del 2020 da cui prendere spunto quando la voglia di una Margherita preparata a regola d’arte si farà sentire!

1. I Masanielli, Caserta

2. Pepe in Grani, Caiazzo

3. I Tigli, San Bonifacio

4. 50 Kalò, Napoli

5. La Notizia 94, Napoli

6. Francesco & Salvatore Salvo, Napoli

7. Seu Pizza Illuminati, Roma

8. Dry, Milano

9. 'O Scugnizzo, Arezzo

10. Le Grotticelle, Caggiano

11. Apogeo, Pietrasanta

12. La Gatta Mangiona, Roma

13. Patrick Ricci - Terra, Grani, Esplorazioni, San Mauro Torinese

14. Sbanco, Roma

15. Le Follie di Romualdo, Firenze

16. Fandango, Potenza

17. Crosta, Milano

18. I Quintili, Roma

19. Grigoris, Mestre

20. 10 Diego Vitagliano Pizzeria, Napoli

21. Pizzeria Da Lioniello, Succivo

22. Sirani, Bagnolo Mella

23. Carlo Sammarco Pizzeria 2.0, Frattamaggiore  

 24. Enosteria Lipen, Triuggio

25. Pizzeria Da Ezio, Alano di Piave

26. Giangi Pizza e Ricerca, Arielli

27. Cocciuto, Milano

28. Pupillo Pura Pizza, Priverno

29. Ristorante Pizzeria Ciarly, Napoli

30. Framento, Cagliari

31. Frumento, Acireale

32. Officine del Cibo, Sarzana

33. I Masanielli Sasà Martucci, Caserta

34. La Braciera, Palermo

35. La Masardona, Napoli

36. Le Parule, Ercolano

37. Pizzeria Panetteria Bossi, Tempio Pausania

38. 400 Gradi, Lecce

39. Piccola Piedigrotta, Reggio Emilia

40. Casa Vitiello, Tuoro

41. La Ventola, Rosignano Marittimo

42. Giotto Pizzeria - Bistrot, Firenze

43. Gusto Divino, Saluzzo

44. Pizzeria 450° Pizza e Fritti di Gianfranco Iervolino, Pomigliano d'Arco

45. Osteria di Birra del Borgo, Roma

46. Pizzeria Gigi Pipa, Este

47. Pizzeria Mamma Rosa, Ortezzano

48. La Cascina dei Sapori, Rezzato

49. Battil'Oro, Querceta

50. Concettina ai Tre Santi, Napoli

 

Immagini courtesy Aromi per I Tigli e Jacopo Salvi per Dry Milano

Tags

food

Articoli correlati

Articoli consigliati