Fashion Week

Tutto ciò che c’è da sapere sul White Show Milano

Da Calla a Mia Larsson la sostenibilità al centro di White Show Milano.
Reading time 2 minutes
Rue Agthonis

Lo special guest di questa edizione di Febbraio del WHITE Show Milano, che si terrà dal 20 al 23 di Febbraio, è Maison ARTC dal Marocco. Il suo designer visionario Artsi Ifrach lavora indipendentemente per esaltare la cultura e le tradizione del suo paese nativo. Il suo messaggio è potente e si incentra sull’esaltazione dell’artigianalità e sul riciclaggio, con un’attenzione particolare verso la sostenibilità e il multiculturalismo. Le sue collezioni di pezzi unici sono il risultato dell’assemblaggio di tessuti vintage e handmade. Il marchio è stato spesso pubblicato su riviste non acclamate e allo stesso tempo amato da personalità come Mario Testino. Una novità di quest'anno è l'entra di Palomo Spain. Creato nel 2015, è un marchio sperimentale gender fluid, che fonde lo spirito spagnolo del suo fondatore Gomez Palomo con il sofisticato e metropolitano stile di Londra, dove studiò al London College of Fashion.

Per la prima volta al WHITE, verrà allestita un'area esterna per i brand internazionali da YOU CONCEPT, uno showroom e agenzia che collabora con una piattaforma di talent-scouting. In quest’area dedicata nella città di Milano, verrà presentata una selezione di brand come Lake Studio, Ernesto Naranjo, Murmur, Cynthia & Xiao e Rewop. Anche Nob Showroom presenterà alcuni tra i marchi più avanguardisti del futuro, tra cui Dhruv Kapoor, che elimina i limiti tra genere e generazione, tra libertà e potere; Sonia Olla, invece si ispira al flamenco e alla cultura spagnola; altri brand da citare sono Baebclub, V-Design and Duren e Rue Agtonis. 

 

Al centro della fondazione del WHITE Show c’è un grande interesse nel presentare marchi sostenibili insieme a WSM che venne lanciato a Gennaio con una fiera dedicata solamente ai brand sostenibili. Chiamarono nuovamente Matteo Ward di WARD -un pioniere nel campo e membro del board di Fashion Revolution- per curare Give a FOKus, un innovation hub dove installazioni ed esperienze sensoriali si concentreranno sull’organico. Altri espositori del settore moda sostenibile degni di nota sono The Sustainables, showroom e agenzia, che porteranno all’interno della fiera WHITE una grande selezione di brand: KM by Lange e Calla, che seleziona artigiani marocchini per esplorare lo spazio tra il lusso europeo e l’artigianalità berbera; ZAMT, con eco-bag scultoree e durature; Mia Larsson con la sua gioielleria sperimentale; il knitwear di 91LAB, Ochis Eyewear con occhiali creati da scarti di caffè e Devo Home, Semiletova, Sinobi womenswear minimal, e il designer ucraino Jean Gritsfieltd. 

Articoli correlati

Articoli consigliati