Haute Couture: Valentino SS18 - L'Officiel
Fashion Week

Haute Couture: Valentino SS18

Haute Couture è sinonimo di tradizione per la Maison Valentino che, per la nuova collezione ss18, sceglie motivi floreali impalpabili, volumi abbondanti, morbidi volant e piume. Una couture classica che risente della modernità ricca di fiocchi e brillanti nuances su pregiati tessuti quali taffetas, moirè e delicati pizzi.
Reading time 1 minutes

La tradizione è un vettore: trasferisce saperi e valori attraverso il tempo. La storia della Haute Couture è la sua ragione d’essere nel presente. È il processo che condensa questi movimenti. Processo creativo che si nutre di immagini archetipe e suggestioni indelebili. Processo manuale che trasforma idee in oggetti attraverso gesti appresi e costantemente attualizzati. La manualità come orizzonte e valore, celebrata in fieri, catturata nel suo momento di grazia, pochi istanti prima che il lavoro sia terminato. La poesia del quasi finito, vibrante del lirismo di dita realizzatrici il cui calore ancora si percepisce. Leggerezza pervasiva che smaterializza ed eleva. Impalpabilità di motivi floreali conclusi prima dell’ultimo quadro di stampa. Volumi che si espandono, volant che fremono, piume che vibrano sui cappelli, creati da Philip Treacy. Una Haute Couture classica, letta nel presente, fatta di fiocchi, di glamour, di Gowns of Emotions pensando a Lady Duff-Gordon; dei colori pieni di Andrea Pontormo, di materie auliche come taffetas e moirè, di pizzi e di intarsi. Una Haute Couture di oggi, che contempla il giorno, i chinos e i trench, composta di pezzi assemblati in vestizioni immediate e solenni. Una Haute Couture personale e sentita, presentata intimamente, come si faceva in origine. Il lavoro di Atelier come arte del tempo, dialogo ininterrotto tra chi immagina e chi esegue.

/

Articoli correlati

Articoli consigliati