5 domande sulla cura della pelle - L'Officiel
beauty

5 domande sulla cura della pelle

Ecco le risposte a tutte quelle domande beauty che non avete osato fare.
Reading time 5 minutes
Devo risciacquare la pelle dopo l'acqua micellare?

 

Qualunque cosa dica la pubblicità, sciacquate il viso dopo aver applicato l'acqua micellare perchè in ogni caso è una soluzione di sapone, e non un tonico. La sua funzione principale è sciogliere il trucco e le impurità. Questo significa che i brand mentono? Non proprio.Con la prima applicazione senza risciacquo non accadrà nulla di irreparabile alla vostra pelle, al massimo, se la pelle è reattiva o incline alle secchezza, la sentirai tirare, ma quotidianamente non è consigliabile."Non richiede il risciacquo" è solo una dichiarazione di marketing, e nient'altro. Se si preferisce un lavaggio senz'acqua meglio utilizzare i tonici, che sono stati creati appositamente per questo. La cosa più importante è comunque scegliere prodotti senza alcol.

C'è un legame tra dieta e acne?

 

Diversi studi comparativi dimostrano che una dieta a basso contenuto di carboidrati riduce il rossore. Si può persino sostenere che con una tale dieta, la dimensione delle ghiandole sebacee si riduce  ( di quasi 1,5 volte) la secrezione di sebo rallenta, il che significa che la quantità di acne diminuisce. Oggi, gli scienziati attribuiscono questo fenomeno al fatto che i carboidrati aumentino i livelli di insulina nel sangue, e l'insulina, a sua volta, può provocare la comparsa di arrossamenti. A proposito di prodotti lattiero-caseari, lo zucchero, che è contenuto in grandi quantità nel latte, ancora una volta, aumenta il livello di insulina nel sangue.Il latte ha infatti notoriamente - la proprietà di far aumentare la quantità di androgeni, ormoni maschili, che interessa anche la condizione della pelle.

L'acne appare per molte ragioni ma una dieta a basso contenuto di carboidrati può davvero aiutare. La soluzione migliore è quella di consultare un dermatologo.

Ho bisogno di una protezione solare in inverno?

 

Rispondiamo immediatamente: se si utilizzano cosmetici con acidi o peeling, la protezione solare è necessaria ogni giorno. La teoria ampiamente diffusa sostiene che in inverno non c'è nulla da cui proteggere la pelle, ma l'attività dei raggi UVA (che provocano il melanoma e sono responsabili di photoaging - distruggono fibre di collagene ed elastina nelle cellule della pelle) è pressochè la stessa indipendentemente dal periodo dell'anno. La giornate di sole sono più lunghe in estate - è vero - ma la neve riflette perfettamente i raggi del sole. Cosa fare dunque durante il periodo di attività solare (da aprile ad ottobre)? Se possibile, applicare sun skin ogni volta che uscite durante il giorno. In inverno e nel tardo autunno la protezione solare non è necessaria - ma se amate passare molto tempo all'aria aperta, scegliete una crema da giorno o fondotinta con la protezione solare.

A che età si può iniziare a utilizzare prodotti cosmetici anti-invecchiamento?

 

 

In realtà, qualsiasi crema idratante può essere chiamata anti-age, poichè mantiene alto il livello di umidità richiesto dalle cellule della pelle, e ne rallenta (anche se non per molto) l'invecchiamento. La componente più efficace dei cosmetici anti-invecchiamento è il retinolo ed i suoi derivati, ma funzionano anche su pelli problematiche stimolando il rinnovamento cellulare. Anche gli acidi agiscono allo stesso modo sia sulla pelle matura che su pelli imperfette. Per quanto riguarda gli antiossidanti, i peptidi e il collagene, si ritiene che prima si iniziano ad utilizzare prodotti con questi componenti più vantaggi avrà la tua pelle. Ebbene, la prova di questa teoria non è ancora stata trovata, quindi puoi iniziare tranquillamente quando pensi che sia necessario.

Ma c'è un punto importante (da tenere bene a mente): lo strato idrolipidico (grasso corporeo) nella pelle matura è molto più sottile di quella del giovane, quindi le creme destinate ai 40+ sono generalmente più dense e grasse nella struttura e potrebbe ostruire i pori delle pelli più giovani.

 

Quanto sono dannosi i parabeni, solfati e alluminio?

 

 

Per cominciare, tutti i cosmetici, in commercio sono sicuri da usare seguendo le istruzioni. Tutti i principali produttori certificano sempre i loro prodotti con test. Esistono ricerche secondo cui i parabeni sono nocivi ma non parlano della concentrazione che viene utilizzata nei prodotti cosmetici. L'asserzione che i solfati dello shampoo vengano assorbiti dal sangue sono di per sé errati. La funzione principale della pelle è quella di fungere da barriera protetttiva. Quanto profondamente la componente penetra nella pelle dipende da molti fattori: dimensioni molecolari, quantità e stato dell'epidermide. Ma alcuni (molto pochi) principi attivi, come i retinoidi, possono davvero entrare nel flusso sanguigno, per cui sui cosmetici con retinoidi è sempre presente la dicitura "Non raccomandato per gravidanza e allattamento." In altri casi, ad eccezione di intolleranze individuali, il corretto dosaggio non costituisce pericolo per la nostra salute. 

Foto: Glossier, Glow recipe, Origins

Articoli correlati

Articoli consigliati