Hommes

SebastiAn visto dal suo entourage

Familiarità, collaboratori e amici, raccontano SebastiAn, il suo modo di lavorare, ciò che rende la sua firma unica e le sue piccole manie da musicista.
Reading time 7 minutes

... di Gaspar Noé
Filmmaker. Autore della clip di sete (2019). Tirerà fuori una versione di Entourage in una nuova modifica.

 

Che tipo di partner di lavoro è?
Il partner ideale: ultra ispirato, laborioso e molto divertente.

È un cliché, una pigrizia di un giornalista, dire che questa musica sia cinematografica, la colonna sonora di un film immaginario... Ma c'è in lui una forza narrativa che rende naturale la sua associazione con il cinema naturale, lo vedi andare più spesso in questa direzione?
Lo confermo. Possiamo ascoltare i suoi dischi mentre guardiamo un film.

Un ricordo, un aneddoto da condividere?
Un sabato vicino al Teatro dell'Opera, ci siamo incontrati per strada mentre una demo si intensificava e i blocchi neri rompevano tutto ciò che c'era sul nostro cammino. Li abbiamo guardati prima di renderci conto che eravamo entrambi vestiti di nero, come al solito, dalla testa ai piedi. Quando il CRS ha iniziato a caricare, abbiamo riso e abbiamo detto che era meglio non indugiare troppo a lungo. Anche nei fine settimana c'è sempre un disco o un film da finire, giusto? 

... di Noël Akchoté
Il fratello, chitarrista, sta attualmente preparando una colonna sonora per un documentario sulla scrittrice Patricia Highsmith, registrato con i chitarristi Mary Halvorson e Bill Frisell.

The Official Men: Com'è stata l'educazione musicale di SebastiAn?
Christmas Akchoté: Francamente, è ancora un po' un mistero per me, con la mia pratica ha sicuramente incontrato e ascoltato molta musica diversa (da Van Dyke Parks a Fennesz, etichetta elettronica Mego a Philip Catherine, il chitarrista). Ricordo, ad esempio, una cena dopo il concerto del Purple Institute a Beaubourg in cui Sébastien è stato in grado di incontrare Luc Ferrari, ma nella sua carriera ci sono molte altre musiche (il rap in particolare). Ho sempre ascoltato seriamente tutto senza cercare di classificare o giudicare, passando da Schönberg a King Tubby o Lady Gaga con la stessa attenzione. Avrà avuto un'influenza su di lui? Le nostre pratiche sono abbastanza diverse: sono soprattutto strumentista e compositore-produttore anche se ci sono molte possibili connessioni. Per molto tempo, non sapevo che stesse facendo musica, era come se fosse un piccolo segreto. Nella mia memoria, ha disegnato principalmente. In breve, non siamo mai stati come alcuni famosi fratelli del jazz (Adderley, Heath, Brecker, ecc.), ma un giorno potrebbe succedere e vorrei anche che fosse divertente.

È ancora curioso di suoni, scoperte?
La sua carriera dimostra che è alla ricerca di incontri, duetti e suoni per accompagnamenti musicali. E come in ogni ambiente, la domanda è forte di veder ripetere sempre la stessa cosa. La musica ha una dimensione funzionale e sociale molto forte, quasi dapprima (inizialmente collegata alle masse e ai protocolli della regalità, quindi pensata come un accompagnamento per ogni evento di una vita). Con l'elettronica, vedo più un processo che un genere (la pista da ballo è solo un lavoro possibile, per niente l'unico), quindi, inevitabilmente, credo che ci sarà sempre più richiesta e scoperte in futuro. 

Lo vedi fuori dal genere (elettronica, per andare veloce) per esplorare gli altri?
Paradossalmente, non lo vedo inserito nel genere elettronica... Certo, è ovvio che lo faccia anche lui, ma non si riduce alle funzioni dell'elettronica nel senso comune (festa stasera!), soprattutto dal momento che si trova ai margini del genere, è di fronte a tutti gli altri mondi musicali. E solo per rispondere alla tua domanda: sì, lo vedo fare molte altre cose molto presto.

Quali sorprese ti colpiscono di più nel suo approccio musicale?
Il compositore, grande organizzatore di un intero, direttore d'orchestra o architetto, demiurgo vagamente.

... di Charlotte Gainsbourg
il cui album Rest, nel 2017, è stato prodotto da SebastiAn.

The Official Men: chi è SebastiAn per te?
Charlotte Gainsbourg: SebastiAn è una persona timida come me. Ha reso i nostri primi rapporti un po 'complicati ... ma divertenti! Oggi mi sento così vicina. Dal punto di vista artistico, ho la sensazione che abbia tutto di me, i miei desideri e che siamo spesso e non sempre, sulla stessa lunghezza d'onda.
Mi piace il suo spirito e altro ancora. I suoi riferimenti. Mi piace il suo lato slavo. Il suo talento, ovviamente. Lui è misterioso. Lavora da solo nel suo studio. E fondamentalmente, sto aspettando quello che mi darà. Ma rende la festa emozionante e piena di sorprese. Di recente ho avuto il piacere di vederlo anche sul palco e adoro quello che fa da solo con le sue macchine, le sue luci. La sua enfasi viene da me e dalle mie abitudini. Adoro vedere la trancia che mette al suo pubblico!

Hai un aneddoto?
Un aneddoto che non è proprio uno. È solo la sessione di lavoro con Paul McCartney a New York in cui eravamo entrambi allucinati di essere nello stesso studio di lui, di rivolgersi a lui, di ascoltarlo. Non ci guardammo l'un l'altro... Penso che avremmo avuto lo stesso sorriso stordito.

... di Philippe Katerine
che ha appena pubblicato le eccellenti Confessioni (Wagram Music / Cinq7)

The Official Men: che tipo di partner musicale è SebastiAn?
Philippe Katerine: Per Magnum (album prodotto nel 2014 da SebastiAn), gli strumenti che mi ha inviato emettevano un tale potere, una tale tensione sessuale che temevo sempre un po 'di andare nel suo appartamento-studio per registrare le mie parti vocale ... NRJ12 senza suono, un grosso gatto pieno d'amore, un grande computer mal gestito (è "SebastiAn sound"), un poster di Hara Kiri nel gabinetto, molta birra e tabacco (siamo dentro 2013) e SebastiAn, maestri in questi luoghi e birichini, sempre gentili sotto i suoi abiti neri. Poco dopo, ho scoperto le canzoni che SebastiAn aveva campionato per il disco che avevamo registrato: pezzi oscuri, risalenti alla fine degli anni '70 e all'inizio degli anni '80, discoteca vuota e soft, e il confronto con ciò che ha fatto è probatorio. Ha fatto alcune parti vibranti, intense e sempre un po' pericolose, il che ha spiegato la mia impaziente eccitazione alla ricezione dei suoi suoni. Mi chiedevo se questo computer mal gestito fosse il segreto del suono SebastiAn... Mi era stato detto "sì, è così", ma ascoltando Sete, registrato su un computer "nuovo di zecca" disse, vedo che sembra sempre selvaggio... Quindi segui i miei occhi, è il grande SebastiAn.

... di Pedro Winter
capo della Ed Banger Records, che produce i dischi di SebastiAn

L'Officiel Hommes: Quali sono state le tue prime impressioni su SebastiAn, la sua personalità, la sua musica?
Pedro Winter: la sua musica è un'estensione della sua anima. È piuttosto introverso, le sue produzioni sono devastanti, potenti e barocche. Alla fine della sua maschera Ian Curtis, finalmente c'è qualcuno sensibile. Questo grande divario tra brutalità e malinconia rende SebastiAn unico e prezioso nella famiglia Ed Banger.

Nello scoprire la sete, cosa ti ha sorpreso di più?
Ho seguito la produzione di questo disco per tre anni. I suoi incontri con Charlotte Gainsbourg e Frank Ocean hanno lasciato il segno come prova della sua sensibilità e capacità di far parlare le sue emozioni attraverso la sua musica. Un contrasto rispetto al suo primo album che è stato trasformato in una visione del club di musica contemporanea.

Articoli correlati

Articoli consigliati