Hommes

L'atelier glam di Dolce & Gabbana Sartoria

Per la collezione tailoring Domenico Dolce e Stefano Gabbana scelgono un eleganza raffinata punteggiata da tocchi di eccentricità barocca.
Reading time 2 minutes

Il setting è il cortile industriale della sede della maison, nel ventre dell'ex teatro Metropol. Un red carpet a cielo aperto, tra luci da star e un pubblico di happy few seduti su panche rivestite di velluto di seta in crimine decadenti. Va in scena la collezione Sartoria di Dolce & Gabbana. «Artigianalità, eleganza, stile italiano, sicilianità, red carpet». Con queste parole Domenico Dolce e Stefano Gabbana raccontano la loro nuova sfida. Nell'aria risuonano i gorgheggi suadenti di Barry White che fanno da colonna sonora alla sfilata. Sulle scale metalliche la sequenza dei look, in un manifesto di sartorialità classicamente raffinata, interrotta dalla follia eccentrica di un'orchidea bianca appuntata sul bavero. La collezione parla di qualità artigianale italiana nella manifattura dei singoli capi che rispolverano codici estetici di grande eleganza. Ai piedi mocassini e babbucce ricoperte da mosaici di pietre preziose. Lo sguardo è celato da occhiali dalle forme retrò. Ma quello che conquista è l'architettura dei capi, figlia di una costruzione che profuma di atelier. Con i doppiopetto perfetto. Con le giacche da camera avvolgenti. Con i suit impeccabili e le vestaglie sontuose. Con i tuxedo da gran sera e gli spolverini dai volumi gonfiati. Nel pentagramma di stagione si alternano pois delicati e broccati sontuosi, colature di scintillanti paillettes e damascati imperiali, rossi cardinalizi e neri profondamente notturni, gessati extralarge e arabeschi arzigogolati, sete fiorite e giochi di optical. Sfilano piccoli gioielli di sartorialità come quelli, preziosi, sfoggiati sui baveri delle giacche. A raccontare un'eleganza sontuosa che profuma di eccentricità e di grande tradizione italiana. In un omaggio a una certa eleganza tutta Made in Italy, dal profumo internazionale.

/

Articoli correlati

Articoli consigliati