Hommes

Il vacanziero di Hermès

Véronique Nichanian accompagna l'uomo della maison francese in un viaggio raffinato. Animando il cortile dall'architettura minimalista del Mobilier national con stampe astratta e accostamenti cromatici audaci
Reading time 1 minutes

Un'infilata di seggiole tutte differenti tra di loro. Speciali e uniche, tra pezzi storici e modelli contemporanei. Sono loro le vere protagoniste delle show di Hermès by Véronique Nichaninan. Sono loro a vestire il cortile dall'architettura minimalista del Mobilier national. Che si anima di una patata di vacanzieri chic. Pronti a indossare lo charme elegante della griffe, che questa stagione osa in abbinamento cromatico inatteso. La stagione esplora punte di rosa, di giallo o di turchese chiamate a interrompere la tranquillità di una guardaroba lussuosamente annoiato. Dove trionfano i toni dei marroni e dei blue. Dove non esistono stringate ma soltanto sandali deluxe dalla suola in gomma. Dove le borse esplorano iconiche forme d'archivio o si abbandonano a grafiche a contrasto ispirate al mondo dei pneumatici. E dove compaiono grafiche geometriche di arte futurista sulle polo di filo di seta. Il tutto prima del grande finale, quando in pedana sale l'essenza della maison: una parata di giacche, camicie e bomber vestiti con alcune iconiche stampe foulard del marchio ripensate con un occhio moderno e remixate tra loro. Su tutte domina quella dell'ultima giacca, dalle sfumature tropical. Dove tra arabeschi e fregi che si rincorrono compaiono anche paesaggi da vacanza e surf stilizzati. Perché in casa Hermès è davvero tempo di vacanze. 

/

Articoli correlati

Articoli consigliati