Save The Date

The Statement Issue: L'Officiel Italia si rinnova

La nuova era del Fashion Magazine, in edicola dal 19 Settembre
Reading time 2 minutes

L’Officiel Italia cambia pelle ed esce in edicola completamente rinnovato, sotto la direzione di Giampietro Baudo. Con un nuovo team editoriale e nuovi fotografi, il primo numero, The Statement Issue, dedica più di 300 pagine alle collezioni Fall/Winter 2019-20, ed è il primo capitolo di una storia modernamente glossy, radicata nella moda e destinata a raccontare desideri realizzabili e non sogni irraggiungibili. 
Protagoniste del numero sei icone contemporanee, in un percorso di inclusività globale, ritratte da sei fotografi speciali. A partire da Kylie Minogue, scattata a Londra da Richard Phipps e intervistata dallo stilista Giambattista Valli. E poi Jennifer Connelly, Bella Thorne, Miriam Leone, Isabeli Fontana e Sita Abellan. A completare il mosaico, sei fashion shooting, firmati da Michel Comte, Vincent Peters, Gilad Sasporta, Marc Hibbert, Lorenzo Bringheli e Ronald Dick illustrano le tendenze di stagione, mentre la couture è magnificata nella sua sensualità da Harry Peccinotti, tornato sul set dopo una lunga assenza. 

«Insieme a un team rinnovato abbiamo pensato a un bookzine, un magazine-book guidato dalla moda, che resta in edicola per tre mesi e che regala ai lettori spunti visivi e di lettura particolarmente interessanti», ha spiegato il direttore Giampietro Baudo, che seguirà anche L’Officiel Hommes Italia in uscita nelle prime settimane di ottobre, ripensato seguendo lo stesso concept creativo. «Anche in questo caso lavoreremo dando corpo ai desideri realizzabili e non a sogni irraggiungibili. Scegliendo un percorso modernamente deluxe e con una vocazione internazionale. Raccontando quello che oggi è la moda»

A completare il numero, un inserto speciale dedicato alla haute couture, al suo universo portato in passerella e ai suoi atelier magici. Un viaggio affidato al saggio/intervista della curatrice Pamela Golbin, al reportage nella Valle dei templi per scoprire l’Alta moda di Dolce & Gabbana, alla scoperta dei segreti di Fendi e Dior o alla raffigurazione seducentemente erotica di Peccinotti, autore di calendari Pirelli entrati nel mito. «La couture è parte della nostra storia e compare nel DNA de L’Officiel che nel suo claim recita: L’Officiel de la couture e de la mode», ha poi detto Baudo. «Abbiamo cercato di recuperare un heritage importante regalandole una nuova modernità».

Articoli correlati

Articoli consigliati