Pop culture

Woodstock torna dopo 50 anni

Una due giorni di pace e musica per celebrare il cinquantesimo anniversario dall'evento leggendario che ha segnato un'epoca
Reading time 2 minutes

Era il 15 agosto del 1969 e il festival più epocale di sempre stava cominciando. A 50 anni da Woodstock, il Live Nation e il Bethel Woods Center for the Arts hanno deciso di organizzare un nuovo festival sulle ceneri della fattoria che ospitò l'originale, appartenente a Max Yasgur in quel di Bethel, nello stato di New York. Le date da segnare in agenda vanno dal 16 al 18 agosto 2019, una due giorni "di pace e musica" da non perdere. Anche se la line-up dell'evento non è stata ancora resa nota, il portavoce del Bethel Woods Center for the Arts ha fatto intendere che sarà impossibile rimanere delusi, anche se gli artisti del primo Woodstock mancheranno per cause di forza maggiore: "Sul palco si alterneranno performance dal vivo di artisti importanti ed emergenti, in rappresentanza di molteplici generi e decenni, e conferenze in stile Ted di esperti di futuro e retro-tech". Spazio alla musica, ovviamente, ma anche alla tecnologia, segnando un cambio di passo necessario. 
 

Festival di Woodstock, dopo 50 anni l'evento epico rivive a Bethel

Non appena è stato annunciato il festival per l'anniversario di Woodstock, tanto gli hippie che avevano partecipato al leggendario evento nel '69 quanto i giovani curiosi sono accorsi a prenotare un posto per dormire. Tra alberghi e Airbnb, è già tutto sold out nella Sullivan County. Ma non fatevi scoraggiare, perché il vero spirito di Woodstock è quello più scarno: potete sempre fare come chi partecipò alla prima edizione e accontentarvi di una tenda e un cielo stellato. Perché è vero, gli artisti che hanno contribuito a far passare Woodstock alla storia in gran parte sono scomparsi e la grande maggioranza dei gruppi si è sciolta, ma niente può fermare un fan davanti alla possibilità di (ri)vivere qualcosa di straordinario. Jenis Joplin, Jimi Hendrix, Joe Cocker, The Band e i Jefferson Airplane, solo per citarne alcuni, mancheranno. Ma nulla vieta di respirare, anche se solo per un attimo, quell'atmosfera di pace e libertà che ha segnato un'epoca.
 

Articoli correlati

Articoli consigliati