I matrimoni reali più discussi di tutti i tempi
Pop culture

I matrimoni reali più discussi di sempre

Dopo il sì tra Harry e Meghan, ripensare alla storia di Edoardo d'Inghilterra e Wallis Simpson fa decisamente effetto. Ma i tempi cambiano, anche per la royal family
Reading time 4 minutes

Edoardo d'Inghilterra e Wallis Simpson
 

Il 3 giugno del 1937 veniva celebrato il matrimonio più discusso del '900, quello tra Edoardo VIII d'Inghilterra e Wallis Simpson. Americana, dallo stile inimitabile, Wallis era una cittadina statunitense nata in Pennsylvania e crescita in non poche difficoltà economiche. Divorziata, per che l'incotro con Edoardo sia dovuto a Thelma Furness, ai tempi amante del principe. Una donna, Simpson, che non è mai stata accettata dalla famiglia reale inglese proprio perché divorziata (e non vedova): si racconta che Edoardo, erede al trono, l'avesse portata in visita a Buckingham Palace ma che né re Giorgio V né la regina Mary vollero incontrarla. Il motivo era l'etichetta reale: le persone divorziate non potevano essere ammesse a palazzo. A fine gennaio, nel 1936, Giorgio V morì ed Edooardo divenne re Edoardo VIII: il suo brevissimo regno durò meno di un anno proprio per l'amore che lo legava a Wallis. 

Come capo della chiesa d'Inghilterra non avrebbe mai potuto sposarsi con una donna divorziata e, se questo non bastasse, la Simpson non godeva di una buona reputazione in Inghilterra. Così, per la prima volta nella storia, il re d'Inghilterra abdicò in favore di suo fratello Alberto che diventò re con il nome di Giorgio VI. Il motivo, come Edoardo stesso dichiarò, era che non avrebbe mai potuto essere un buon sovrano senza il supporto della donna che amava. Fu uno scandalo senza precedenti tanto da riempire tutti i giornali dell'epoca: lei gli disse sì in un abito da sposa "blu Wallis" meraviglioso e, insieme, divennere i duchi di Windsor. Vissero il loro amore lontani da Londra in una sorta di esilio non esplicitato a Parigi, anche per via dei legami tra il duca Edoardo e il nazismo.

Il principe Ranieri e Grace Kelly
 

Un matrimonio che, più che discutere, ha fatto sognare, il loro. Stiamo parlando di quello tra il principe Ranieri e Grace Kelly, avvenuto il 19 aprile del 1956: lei, meravigliosa, indossava un abito da sposa passato alla storia per la sua eleganza senza tempo, lui, innamoratissimo, era il principe azzurro che sognavano tutte. Definito dalla stampa come il matrimonio del secolo, lo fu davvero. Pare che Grace partì alla volta di Monaco in nave, da New York, con i famigliari, le damigelle e uno stuolo di giornalisti al seguito. Non poco chiacchierato fu il fatto che Grace Kelly, di nobile, non aveva proprio niente: attrice famosissima, il suo volto divenne noto grazie al sodalizio con Hitchcock. Un rapporto, quello tra la principessa e il regista, che dopo le nozze s'incrinò parecchio: essendo parte della famiglia reale le era impossibile apparire in nuovi film. Con buona pace di Hitchcock che non se ne fece mai una ragione o, almeno, così pare.
 

Il principe Harry e Meghan Markle
 

Ripercorrere la storia di Edoardo e Wallis Simpson fa decisamente effetto pensando al royal wedding che si è celebrato il 19 maggio 2018. Perché anche Meghan Markle, come Wallis, è americana, anche Meghan Markle, come Wallis, è divorziata. Per di più ha anche origini afroamericane: un mix che, solo negli anni '40, avrebbe fatto trasalire in blocco tutta la famiglia reale britannica. Ma così non è stato perché, fortunatamente, i tempi cambiano e lo fanno anche per la royal family. Il matrimonio tra il principe Harry e Meghan Markle, seguitissimo in tutto il mondo, è anzi un punto di svolta per la nobiltà britannica che, grazie a Meghan, può mostrarsi molto più inclusiva rispetto a quanto fatto in passato. 

Ma anche questa volta, tuttavia, il matrimonio ha avuto la sua bella dose di dramma e non per mano della regina Elisabetta, tutt'altro. A far saltare i nervi della sposa ci ha pensato la sua famiglia (mamma esclusa): la sorellastra ha pubblicato un libro sui suoi (presunti) segreti, il fratellastro ha scritto a Harry alla vigilia delle nozze sconsigliandogli di sposarla, il padre è stato pizzicato in una paparazzata concordata (anche se la versione ufficiale vuole che non si sia presentato alle nozze per via di un malore). Vada come vada lei, così raggiante, così diversa dalla un po' troppo politically correct Kate Middleton, nel suo abito da sposa Givenchy era una delizia.
 

Foto courtesy: Instagram @theroyalfamily; @nationalgalleryaus
 

Articoli correlati

Articoli consigliati