News

Green Carpet Awards 2020: dal Teatro alla Scala di Milano a Shanghai

I Green Carpet Fashion Awards tornano con la prima edizione digital e saranno presentati dall'attore Robert Downey Jr
Reading time 4 minutes

I Green Carpet Fashion Awards, gli Oscar della Moda sostenibile, per la prima volta in assoluto saranno a porte chiuse e in versione digital il 10 di ottobre. A presentare troviamo niente meno che Robert Downey Junior, meglio conosciuto come l’Iron Man dell’Universo Marvel; alla regia il candidato agli Emmy Giorgio Testi. Istituiti nel 2017 dalla Camera Nazionale della Moda Italiana in collaborazione con Eco-Age, i Green Carpet Fashion Awards nascono con lo scopo di dar maggiore visibilità e notorietà a tutte le case di Moda impegnate sul versante della sostenibilità in nome di una produzione più green. In questo 2020 travagliato avrà dunque luogo la quarta edizione e data la situazione ancora instabile si è optato per un Green Carpet virtuale che il 10 ottobre 2020 condurrà gli spettatori ad un evento costellato di star internazionali del calibro di Iman, Juliane Moore e Roy Wang che verrà trasmesso in Italia sul canale Sky Uno. Parallelamente a questo evento digitale senza precedenti, i Green Carpet Fashion Awards si espandono quest'anno in Cina, segnando il cinquantesimo anniversario dell'istituzione dei legami diplomatici tra Cina e Italia grazie a un evento reso possibile dalla collaborazione con il partner cinese APAX Group, con un red carpet fisico, una cena di gala e la premiazione dei China Awards.

“Passare da uno dei più grandi green carpet, quello che ha ricoperto la piazza della Scala di Milano nella sua interezza, realizzato da Aquafil ridando vita alle reti da pesca scartate, a un tappeto virtuale, ha richiesto molta ingegnosità e ci ha dato l’incredibile opportunità di pensare a questo evento in modo più ampio. Non volevamo semplicemente ospitare alcune celebrity, ma offrire un'intera piattaforma che fosse in grado di mostrare tutto ciò che ruota attorno a un'occasione particolare com’è un red carpet, offrendo ispirazione sulle migliori scelte sostenibili - dal modo di vestirsi all’hair and make-up, fino al modo di cenare! - per chi vuole vedere i Green Carpet Fashion Awards da casa. Per questa edizione abbiamo quindi ideato un green carpet globale e non vedo l'ora di vedere tutto quello che succederà lì dentro nelle prossime due settimane!", ha dichiarato Livia Firth, direttore creativo e cofondatore di Eco-Age.

Sarà un’edizione incentrata sui temi della rinascita e della solidarietà, assolutamente necessari alla nostra società per fronteggiare questo anomalo momento storico e per un futuro all’insegna della giustizia ambientale e sociale. “La moda nell’anno del Covid, sta dimostrando, nonostante le mille difficoltà, molto cuore, grande forza ed unità. Insieme dobbiamo approfittare di questo momento per scrivere un futuro per il nostro settore che metta al centro il pianeta e le persone. Abbiamo deciso di realizzare un evento digitale perché vogliamo esserci, anche i questo momento, con un tono di voce appropriato ma che contenga un messaggio di vicinanza e speranza” ha dichiarato Carlo Capasa, presidente di CNMI.

Il green carpet verrà portato dal Teatro alla Scala di Milano, l'immagine pubblicata sui social della Camera vede proprio il famoso teatro trasformarsi in una sorta di giardino dalla  rigogliosa e fitta vegetazione, trasportato a Shanghai. I premi in palio saranno cinque (il Green Award consiste in una statuetta Chopard in oro etico, ovviamente) e quest'anno uno se lo è assicurato Zendaya; l'attrice più giovane (24 anni) ad aver mai vinto un Emmy riceverà infatti il GCFA Visionary Award del 2020. Viene in tal modo premiato il suo impegno nel sostenere temi importanti quali la sostenibilità l'uguaglianza e la diversità nel settore moda. Zendaya ha inoltre messo a disposizione la sua visibilità di attrice e creativa per aprire le porte e dare voce a chi altrimenti faticherebbe a mettere in mostra il proprio talento. 

"Ammiriamo e celebriamo il suo obiettivo di rappresentare uno specchio accurato del mondo in cui vive. Dall'inclusione della prima modella plus size nella sfilata di Tommy Hilfiger del 2019, al più recente lavoro di gruppo con un team di persone di colore per realizzare la copertina di InStyle di settembre 20’20. Lavorando e sostenendo dal suo interno la comunità nera, Zendaya è un esempio importante per le generazioni più giovani e non solo, ed è per questo che la premiamo con il GCFA Visionary Award " ha dichiarato Livia Firth. 

 

GREEN CARPET FASHION AWARDS 

Articoli correlati

Articoli consigliati