Fashion

Phoebe Dynevor attrice e star della serie Netflix 'Bridgerton' che sta spopolando

Digital icon de L’Officiel di febbraio 2021 Phoebe Dynevor ha dato luce a Daphne Bridgerton nella serie tv Netflix 'Bridgerton', che tratta temi di gossip, sesso e alta società. Cosa c'è dopo per la giovane attrice Phoebe Dynevor? Il mondo, naturalmente.
Reading time 13 minutes

FOTO Tom Schirmacher

FASHION Laura Ferrara

Anche nell'era dell'escapismo on-demand e dello streaming seriale, è difficile immaginare una serie più chiacchierata di Bridgerton su Netflix. Arrivato il giorno di Natale dal produttore esecutivo Shonda Rhimes e basato sui romanzi bestseller di Julia Quinn, il dramma romantico del periodo Regency ha dimostrato di essere tanto bello quanto facile da vedere. Alla fine di gennaio di quest'anno, si stima che 82 milioni di famiglie in tutto il mondo abbiano visto in streaming la serie tv satura di colori pastelli spezzata in otto parti.

La prima stagione dello show (una seconda è stata recentemente approvata) è incentrata su una coppia molto affascinante di giovani amanti, Daphne Bridgerton, interpretata da Phoebe Dynevor, e il Duca di Hastings, interpretato da Regé-Jean Page. Tra i due attori è nata, fin dagli albori, un'ottima sintonia, conoscendosi durante le lunghe ore di prove e con la consapevolezza che nel giro di breve la loro vita sarebbe cambiata per sempre ed i loro nomi sarebbero stati sulla bocca di tutti. Accaparrarsi uno show di Netflix Shondaland era un grosso affare, e si stavano buttando a capofitto insieme. "Avevamo un tipo di background simile, una storia di lavoro simile. Davvero, eravamo allo stesso livello", dice Dynevor a L'OFFICIEL su Zoom. "Sapevamo che questo avrebbe fatto la stessa cosa per entrambi. E c'era una pressione dietro a questo ed eravamo entrambi nervosi". Mentre Page aveva già lavorato con la Rhimes, apparendo nel thriller For the People, la giovane attrice era più nota al pubblico per la sitcom americana Younger e per serie televisive britanniche come Snatch, The Village e Waterloo Road.

Bridgerton | Trailer ufficiale | Netflix

La figlia cresciuta a Manchester dell'attrice di Coronation Street Sally e dello sceneggiatore di Emmerdale Farm Tim, Dynevor era diversa dalla maggior parte dei suoi coetanei attori adolescenti. Anche se ha iniziato a fare audizioni per ruoli a 11 anni, non ha frequentato una scuola professionale per bambini e non ha nemmeno recitato per la maggior parte del liceo. Nonostante abbia ottenuto un ruolo nella quinta stagione di Waterloo Road a 14 anni, Dynevor dice che non si appassionò davvero al mestiere d'attrice, fino a tre anni dopo, quando il suo insegnante di inglese la lanciò nel ruolo di Antigone in uno spettacolo. "Non ero portata per il teatro musicale, e quindi a scuola ero tipo la ballerina n. 7 di Bugsy Malone", ricorda. Ma essere sul palcoscenico in un ruolo di primo piano che richiedeva ricerca e "incarnare" effettivamente un personaggio, come dice Dynevor, è stato emozionante.

1613479807393536 phoebe dynevor lofficiel  bridgerton miumiu
Abito MIU MIU

Interpretare il ruolo di Daphne, star assoluta della stagione che racconta la vita mondana nella Londra del 1813, ha richiesto di lavorare a stretto contatto con una vera e propria schiera di esperti in danza, pianoforte, equitazione e galateo. Idem il trascorrere innumerevoli ore in una sfilata di pallidi e intricati abiti a vita impero, che Dynevor ha ritenuto essere importanti per entrare nella parte e personificare il personaggio. Ma forse la sua prova più formidabile consisteva nell'entrare nella psiche di Daphne. Educata e perspicace, impeccabilmente educata ma acutamente consapevole del minimo passo falso sociale, Daphne è oggetto di invidia, adulazione e speculazione quasi costante. "La sfida per me è stata quella di entrare e scoprire il funzionamento interno di chi era e come si sentiva", spiega Dynevor. "C'è molta pressione per una giovane ragazza che deve essere brava in tutte queste cose e impressionare la regina per trovare un marito. E, se non lo facevano, venivano espulse dalla società. È intenso".

1613479807721499 phoebe dynevor lofficiel  bridgerton burberry
Top e gonna BURBERRY Reggiseno e slip STYLIST'S OWN Orecchini ALTUZARRA Anello TIFFANY & CO.
Non ho paura di avere una voce o avere persone a cui non piaccio o che non siano d'accordo con me.

Al suo interno, tuttavia, Bridgerton è deliziosamente una fuga dalla realtà, con lo scrittore/creatore della serie Chris Van Dusen e l'autore Quinn che creano un "universo alternativo" per i loro personaggi. In esso, le etnie vengono racontate con libertà e non è nemmeno un impedimento per scalare i più alti livelli di potere, compreso il trono. (La regina Charlotte, interpretata da Golda Rosheuvel, è stata identificata come discendente di un ramo nero della casa reale portoghese). Le donne benestanti sono ancora sotto il pieno controllo degli uomini benestanti nelle loro vite, ma almeno in Bridgerton, possiamo intravedere la loro vita sessuale attraverso uno sguardo decisamente femminile.

Ci sono basi decisamente moderne nella narrazione della serie, incluso un più robusto senso di autonomia femminile. Tuttavia, il personaggio di Dynevor rimane un prodotto del suo tempo e delle circostanze. Sotto lo sfarzo e la corsetteria, Daphne doveva comunque risultare coinvolgente ed empatica per il pubblico globale di oggi. Trasmettere un senso di relazionabilità era fondamentale. "L'ho amata e ho capito subito chi era", ricorda Dynevor. "Ma ho pensato, se ci sono cento e passa paesi che lo guardano, voglio che ogni donna abbia un senso di quello che sta passando". La soluzione? Incanalare l'angoscia e l'apprensione che ha afflitto le donne per secoli, e che sembra aver accelerato solo nell'ultimo decennio. "Ho pensato alle donne nei media e all'influenza dei social media, al modo in cui le giovani generazioni stanno crescendo con molta ansia e problemi di salute mentale, anche prima della pandemia", spiega Dynevor.

1613479808061642 phoebe dynevor lofficiel  bridgerton prada
Abito e top PRADA Occhiali da sole SELIMA OPTIQUE

A quanto pare, portare la connessione sullo schermo potrebbe aver richiesto una certa fisicità da parte di Dynevor. Ricordando il suo personaggio, Dynevor fa una pausa e inaspettatamente inizia a ridacchiare. Sta ripensando a sua sorella minore, che l'ha avvisata del fatto che la gente online stava parlando della sua "recitazione sul collo". In parte, le osservazioni sembravano essere radicate nei paragoni con attori come Keira Knightley, altrettanto bella e amante dei pezzi d'epoca.

"Non sapevo nemmeno che lo stavo facendo, ma penso che con il corsetto e il mio bisogno di esprimere l'ansia di Daphne, c'era un sacco di azione tesa del collo", spiega Dynevor. In definitiva, voleva mostrare la complessità inerente ad un personaggio lodato come l'incarnazione della perfezione, preso tra il dover sapere tutto e l'ignorare ancora così tanto. Priva anche di una comprensione di base del sesso e degli uomini, Daphne deve mettere su una facciata misurata e socialmente accettabile, nonostante i suoi turbamenti interiori. "Si trattava di mostrare due emozioni diverse e di non farla sentire come una specie di principessa Disney - che tutto va alla grande, perché lei è spaventata e vulnerabile sotto tutta quella ingenuità da occhi spalancati".

Naturalmente, con questo particolare tipo di ingenuità arriva la parodia. I video virali di comici come Chloe Fineman e Kieran Hodgson hanno preso in giro l'inesperienza di Daphne, che diventa un punto focale della serie negli episodi successivi. Il sesso ha un ruolo di primo piano, anche se con più tempo speso a soffermarsi su pettorali e fondoschiena maschili piuttosto che su seni sformati. Avere una coordinatrice dell'intimità femminile e filmare quelle scene in un modo tecnico simile agli stunt ha permesso a Dynevor di sentirsi a suo agio e, soprattutto, protetta, dice. Non è sempre stato così.

1613479808451692 phoebe dynevor lofficiel  bridgerton stella mccartney
Abito STELLA MCCARTNEY Orecchino CHLOÉ
1613479808886182 phoebe dynevor lofficiel  bridgerton saintlaurent
Cappotto, top e slip SAINT LAURENT

 

Ricordando l'era non così lontana, pre-Me Too, Dynevor ricorda di aver girato un plot a 19 anni e di essersi sentita incredibilmente esposta e relativamente impotente. "Se eri un'attrice o un attore emergente e volevi trovare lavoro, dovevi fare quello che ti veniva detto o non avresti lavorato". Dynevor dice di aver notato un cambiamento positivo nell'industria negli ultimi cinque anni, in particolare per quanto riguarda le riprese di scene di sesso su set un tempo dominati dagli uomini. Tuttavia, non può far male avere qualcuno che capisce perfettamente cosa vuol dire essere super conosciuti come parte di un duo televisivo sexy e fittizio dalla tua parte. Ecco Daisy Edgar-Jones di Normal People, che si è messa su FaceTime con Dynevor non molto tempo dopo il debutto della Bridgerton.

"Sapeva esattamente cosa stavo passando, dall'essere parte di una coppia e [avere] quel tipo di successo conosciuto in tutto il mondo, durante la pandemia", ricorda Dynevor. Per quello che vale, Dynevor non è ancora abituata ad essere particolarmente famosa, o ad avere nomi altisonanti. Ma poiché la base di fan di Bridgerton, celebrità e non, non fa che crescere, il suo cast sarà inevitabilmente soggetto a controlli. E mentre Dynevor sente ancora il peso dell'aspettativa di mantenere un aspetto pronto per la telecamera, alcuni dei suoi colleghi non sono tenuti agli stessi standard.

Spero di poter sempre lottare per le cose, perché penso che questo faccia parte del divertimento. Ma c'è anche l'idea che un giorno non dovrò lottare così tanto.
1613479809252494 phoebe dynevor lofficiel  bridgerton valentino
Abito e scarpe VALENTINO

"Anche su Zoom, ci si aspettava che mi vestissi e che apparissi al meglio", ricorda Dynevor a proposito della recente sfida delle interviste. "Alcuni dei miei coprotagonisti maschili indossavano quello che volevano. Se sei sotto i riflettori come donna, c'è sicuramente ancora una pressione... È come la prima cosa che guardano". Si è tentati di fare un parallelo tra Dynevor e Daphne, anche se l'attrice è veloce ad ammettere che le cose sono molto migliorate, in particolare sul fronte sartoriale. Si parla di moda contemporanea, ma non prima di aver menzionato gli incredibili girovita di Polly Walker nello show. (La Walker, che interpretava anche la madre di Dynevor in Prisoners' Wives, era uno dei pochi personaggi in grado di evidenziare la sua silhouette a clessidra). Daphne aveva i vestiti più indulgenti, ma certamente non ha mai avuto il lusso di oziare, diciamo, in pigiama, che è stato il modo in cui Dynevor si è sintonizzata sulla recente collezione Haute Couture primavera/estate 2021 di Dior, virtualmente. "È stato divertente. Voglio dire, non era lo stesso", ammette. "La stavo letteralmente guardando in pigiama dal mio letto, ma è stato fantastico".

Pur essendo un'ammiratrice di case francesi come Dior e Chanel, Dynevor non è così attaccata alle etichette ed è consapevole della necessità di fare acquisti più sostenibili. "Se devo comprare qualcosa, mi piace che sia di buona qualità e qualcosa che posso indossare per gli anni a venire", ragiona. "Non mi piacciono le ultime tendenze e non voglio buttare via il mio guardaroba ogni anno". Detto questo, Dynevor ha sperimentato solo di recente le insidie percepite del riciclaggio degli abiti, soprattutto con le telecamere in agguato. "Non ho assolutamente la consapevolezza che la gente voglia mai fotografarmi", dice. "E di recente sono stata fotografata all'aeroporto, con la stessa tuta e la stessa sciarpa".

1613479809521360 phoebe dynevor lofficiel  bridgerton gucci
Reggiseno e slip GUCCI

Dynevor riesce a curare meglio la sua vita e le sue sembianze su Instagram, dove ha 2,2 milioni di follower e meno di 200 post. Lì, è più probabile vederla accanto ai suoi compagni di cast sul set e nelle foto della stampa. Vedrete anche immagini selezionate di donne potenti, come Michelle Obama e Kamala Harris. Le scelte possono avere meno a che fare con la politica che con la semplice celebrazione della forza femminile. "Non ho paura di avere una voce o di avere un contraccolpo o che la gente non sia d'accordo con me. Questo non mi preoccupa molto", spiega Dynevor. "Sono anche consapevole di non essere informata su tutto. Ma sono informata su ciò che significa essere una donna. Quindi, se voglio condividere un post su Kamala Harris, che penso sia incredibile, allora lo farò".

Per il momento, il suo feed rimane un mix tra il veramente personale e il professionale patinato. Ma se Dynevor può amplificare un messaggio vitale, è pronta a farlo. Questo è quello che è successo quando Prevent Breast Cancer, una no-profit britannica con circa 4.000 follower, ha chiesto a Dynevor di condividere un post sull'importanza di fare un auto-esame. Quando l'ha fatto, ha ottenuto più trazione di qualsiasi cosa avessero mai pubblicato. "So che almeno 1 milione di donne stanno vedendo un post sul controllo del seno", ricorda Dynevor. "È una gioia in quel senso avere una piattaforma e diffondere la consapevolezza". E mentre riconosce il potenziale di trasmettere una moltitudine di messaggi, Dynevor certamente non si sente obbligata a diventare la portavoce per procura di qualcuno.

1613479809850344 phoebe dynevor lofficiel  bridgerton fendi
Body FENDI Scarpe ROGER VIVIER Collant WOLFORD

Prima di tutto, ci ricorda, è un attrice. Anche se Dynevor ammette che di recente le sono arrivati più progetti, ciò non significa che le porte si siano aperte. Parte della gratificazione, spiega, deriva semplicemente dalla richiesta di ruoli straordinari. "Spero di poter sempre lottare per qualcosa, perché penso che questo faccia parte del divertimento. Ma c'è anche l'idea che un giorno non dovrò lottare così tanto. Come attore, fondamentalmente combatti e combatti e combatti e non smetti di combattere. Quindi, sarebbe bello non doverlo fare". Per ora, Dynevor non vede l'ora di scrivere e dirigere un giorno, oltre ad assumere ruoli da protagonista. "Il mio prossimo progetto, potenzialmente, è l'opposto di Daphne in ogni aspetto", rivela. Mentre non può discutere i dettagli - e giura di non sapere ancora come si svolgerà la prossima stagione di Bridgerton - Dynevor si sente fiduciosa sulle possibilità. "Amo una bella sfida. Amo interpretare Daphne, ma mi piacerebbe davvero continuare a fare cose diverse. Sono entusiasta delle prospettive". E probabilmente noi continueremo a tenerla d'occhio.

HAIR Kevin Ryan Art + Commerce
MAKEUP Romy Soleimani The Wall Group
TECNOLOGIA DIGITALE Christian Delfino
PRODUCTION Jenny Friedberg e Zoe Adlersberg
CASTING Lauren Tabach-Bank
PHOTOGRAPHER ASSISTANT Jon Brown e Alex Kalb
STYLIST ASSISTANT Amer Macarambon

Tags

fashion
interview
film
attore
netflix
tvserie
intervista
editorial
actor
attrice
bridgerton

Articoli correlati

Articoli consigliati