Fashion

Mila is back

Il ritorno di Mila Schön by Gunn Johansson con “We Love Mila”, la collezione S/S 2020 ispirata agli anni Sessanta
Reading time 2 minutes

Gunn Johansson, svedese, da 25 anni in Italia, alla sua seconda collezione per Mila Schön, presenta “ We Love Mila” la collezione S/S 20, omaggio alla fondatrice e ai vasti archivi. Un vero e proprio tuffo nel mondo della stilista che ha rivoluzionato la moda italiana. “Mila amava molto gli abiti da sera. Io sono partita dai suoi look da cocktail e da gran serata e li ho modificati, cambiando la scollatura in alcuni casi, sottraendo in altri, insomma, ho tentato di adattarli al contemporaneo. Mi sono lasciata ispirare, pensando a cosa è il lusso oggi”, spiega la designer. Il tessuto utilizzato in quasi tutta la collezione è una seta doppia apribile, che si chiama slow silk. “Un abitino drammatico da sera deve essere spezzato e sdrammatizzato con una scarpa più sportiva, o un sandalo basso”, racconta Gunn Johansson a proposito della vestibilità della sua proposta estiva. E rispetto all’archivio che ha riscoperto spiega: “Non amo tanto gli abiti che Mila confezionava nell’ Ottanta, perché non era il suo momento e lei non si trovava con la moda dell’epoca. Le spalle abbondanti, le rouches..non facevano parte del suo vocabolario stilistico. Io preferisco la pulizia e il rigore degli anni Sessanta; è lì che ho trovato la vera Mila”. E la collezione è un tributo all’eleganza, al classico senza tempo nei cappotti Milano di cashmere, nelle borsette di pelle bon ton con chiusura retro di metallo, nelle gonne a ruota e nei maglioncini stretch di lana. Il consiglio di stile di Gunn Johansson: “La gonna plissettata si può portare con una semplice T-shirt bianca e un bel foulard al collo”.

/

Articoli correlati

Articoli consigliati