Fashion

Gucci valorizza la capitale italiana

“Rupe Tarpea, tra leggenda e futuro” è il progetto in collaborazione con Roma che celebra la bellezza di uno dei siti più ricchi di storia
Reading time 1 minutes
La Rupe Tarpea al Colle Capitolino di Roma

Dopo la sfilata Cruise 2020, Alessandro Michele direttore creativo di Gucci ha scelto di continuare il suo dialogo con l’antico, attingendo questa volta ai luoghi della sua infanzia. Il progetto culturale che prende il nome di “Rupe Tarpea, tra leggenda e futuro” sostenuto da il comune di Roma è una partnership tra il brand e la Sovraintendenza Capitolina ai Beni Culturali e per il restauro e il recupero del Giardino Belvedere della Villa Tarpea, e per il riassetto del sistema paesaggistico delle aree verdi sulle coste tufacee del Colle Capitolino. Un luogo ricco di storia straordinario per l'importanza archeologica e le paesaggistica naturalistiche.

”Poter dare un contributo di civiltà alla città eterna, alla città che ha dato i natali al nostro Direttore Creativo e che ospita il nostro ufficio stile è per me un onore immenso. Il dialogo costante che c’è tra l’antico e Alessandro è il quotidiano, la contemporaneità di Gucci. Una conversazione infinita che avviene oggi perché tutti i giorni ci si confronta con la presenza mai ingombrante del nostro patrimonio artistico e culturale. Contribuire al recupero della Rupe Tarpea e alla sua restituzione ai Romani, oltre che ai visitatori come me, è per tutta la Gucci, e ovviamente anche per me, una gioia infinita” Marco Bizzarri, Presidente e Ceo di Gucci

Gucci omaggia i tesori della città valorizzando di uno dei siti più ricchi di storia del panorama italiano e internazionale.

 

Articoli correlati

Articoli consigliati