Fashion

Le visioni di Ben Gorham, da Byredo al techwear di design


Una collezione di capi outdoor unisex e multifunzionali è il risultato della nuova avventura di Ben Gorham, visionario creatore di Byredo 

Reading time 2 minutes

Su Instagram si descrive ancora come “atleta”. Eppure è trascorso molto tempo dalle competizioni sportive ufficiali sui campi da basket. La carriera da playmaker di Ben Gorham, nato a Stoccolma da padre canadese e madre indiana, ha ceduto il passo alle gioie della creazione artistica già da dodici anni. Una piccola divagazione in ambito pittorico (Ben ha studiato arte) e poi la folgorazione per il mondo delle fragranze. Una lunga escursione a Riksgränsen, in Svezia, 200 km a nord del Circolo Polare Artico, ha infatti ispirato la nascita della collezione S/S20 intitolata Possession of My Soul, realizzata da Ben Gorham in collaborazione con Peak Performance, brand che mescola design, moda e tecnologia. I capi sono stati progettati per affrontare condizioni atmosferiche estreme e paesaggi in cui è facile passare da -2 gradi con forte pioggia e vento a un cielo azzurro, con sole fino a 15 gradi. «Durante la nostra avventura abbiamo attraversato ogni condizione meteo immaginabile. Nelle nostre pause, di fronte a un paesaggio incontaminato, abbiamo discusso di ciò che serve e si desidera quando si è là fuori, in mezzo alla natura. È proprio da quest’escursione che è nata l’esigenza di creare capi dotati di funzionalità specifiche» ha affermato Ben Gorham raccontando come la cultura outdoor sia diventata una parte importante della sua vita negli ultimi 6 anni. «Non sono mai stato veramente esposto alla natura fino a quando non ho iniziato a sciare, arrampicare e surfare in acque fredde. Questo mi ha davvero aperto la mente a uno stile di vita diverso. C’è qualcosa di liberatorio nella natura e nella cultura outdoor che mi riconnette con me stesso. È la cosa più vicina alla meditazione che conosco»I capi sono realizzati in tessuti tecnici e pura lana merino mentre i colori e le tonalità proposte riflettono le svariate sfumature di grigio delle montagne di Riksgränsen. Alle quali speriamo che Ben voglia presto dedicare anche un nuovo capitolo olfattivo targato Byredo. 

/

Articoli correlati

Articoli consigliati