Libri

Presentato a New York il terzo Book of Dreams di Swarovski

Un coffee table book da collezione concepito da Markus Langes-Swarovski e Giovanna Battaglia Engelbert in collaborazione con Garage magazine
Reading time 2 minutes

Markus Langes-Swarovski, chairman of the Board del gruppo Swarovski e appartanente alla quinta generazione della famiglia, e Giovanna Battaglia Engelbert  hanno presentato con un party da Hudson Mercantile, nel pieno della New York Fashion Week, il terzo volume di Book of Dreams, coffee table book  da collezione nato per mostrare al mondo dei creativi le infinite possibilità di utilizzo dei cristalli. Libri all’insegna del “push the boundaries”,  wunderkammer  programmaticamente eccessive pensate per la pura gioia degli occhi. Volumi sempre diversi l’uno dall’altro, i primi 2 concepiti insieme a Cabana magazine, e più incentrati sulle possibilità del cristallo nell’ambito della moda, il primo costruito sull’accostamento di ritratti di grandi maestri della pittura alle loro moderne reinterpretazioni, il secondo dominato da una serie di  immagini di Maria Carla Boscono in abiti scintillanti di Swarovski. Il nuovo volume, pensato in collaborazione con Garage, la rivista newyorchese di arte e moda fondata da Dasha Zhukova, mette in scena alcune collaborazioni con artisti contemporanei. A partire dai ritratti/collage di ispirazione cubista, doverosamente ornati di cristalli, di  Mickalene Thomas, 3 dei quali sono stati utilizzati per le 3 differenti copertine delle 500 copie del libro. Martine Gutierrez usa il suo corpo come tela da ricoprire di cristalli, Jenny Bui propone altre manicure impreziosita di Swarovski sullo stile di quella inventata per Cardi B ai Grammys. L’opera più impattante è però indubbiamente la scultura in perline di plastica, crochet e cristalli di  Raul de Nieves, l’artista messicano rivelazione di Whitney Biennial 2017. «Ricordo quanto mi avesse impressionato il suo lavoro allo Whitney», sottolinea Giovanna Battaglia Engelbert, stilosissima in maglia di metallo dorata, minigonna di maglia di metallo argento e collana e orecchini chandelier di cristalli. «Sono stata felicissima della proposta di Garage di coinvolgerlo».  

Photos by German Larkin 

/

Courtesy of Swarovski

Articoli correlati

Articoli consigliati