interviste

Populous style

by Marino Bombini
19.06.2017
In occasione dell’uscita del suo nuovo album, Azulejos, il dj e producer Populous racconta senza fronzoli delle sue fobie, dello stile Lisbona e della «vibra mediterranea».

Prestando il fianco a chi vuole dividere il mondo per forza in due, si può dire che ci sono persone che raccontano in modo complicato le cose semplici e persone in grado di dire con disarmante semplicità di scelte complesse. In questa seconda metà rientra senza dubbio alcuno Andrea Mangia, al secolo Populous. È appena uscito Azulejos, il suo nuovo album composto interamente a Lisbona.

Perché Lisbona? Il richiamo della malinconia lusitana? La ricerca di una fonte d’ispirazione nei tramonti sull’Oceano? Anche, ma... 

«Perché era la meta più comoda», ci confessa candido. «L’idea di partenza in realtà era l’America latina, ma poi mi sono fatto prendere da mille paure, perché là è tutto un po’ più ‘wild’: temevo di situazioni kafkiane, garbugli in cui ci si può trovare a una distanza oceanica, cose così. Non sono per niente un avventuriero come si può capire. Per cui Lisbona è stata una scelta quasi obbligatoria, dove ‘respirare’ il mediterraneo a un paio di ore di volo lontano dall’Europa (centrale).» 

 

Un viaggio in una terra dal grande fascino, intricata, con un identità estetica forte riassunta appunto negli azulejos (mattonelle di ceramica decorate), coloratissimi, psichedelici, uno diverso dall’altro, a volte anche un po’ rovinati, ma comunque (o forse proprio per questo) bellissimi. È così anche lo stile personale? 

«Non me ne vogliano i portoghesi, che sono persone stupende, ma sono più belli dentro che fuori. L’aspetto della loro grazia, della loro armonia, non ha un significativo riflesso in come li vedi. Su questo ammetto di essere stato spiazzato. Tra i bagagli avevo una valigia solo con i vestiti, con gli abbinamenti già fatti e separati uno dall’altro. Pur volendo assorbire ciò che poteva darmi quella terra non sentivo di dovermi cambiare di sana pianta un’immagine identificativa. Invece dopo nemmeno una settimana ho messo da parte le ‘fashion combo’ meticolosamente preparate e studiate a lungo, e sono passato a braghette e ciabatte, non solo per il giorno. Loro sono così belli e spontanei che ti contagiano questo modo davvero rilassato di vivere l’apparenza.»

Populous by Carmen Mitrotta.jpg
Populous by Carmen Mitrotta
Populous by Flavio&Frank 01.jpg
Populous by Flavio&Frank
Populous (orizzontale) by Carmen Mitrotta.jpg
Populous by Carmen Mitrotta

Una grande prova di coraggio per un tipo poco avventuriero, uno stravolgimento quasi di vita.

«No, macché, quando sono rientrato in Italia tempo dieci giorni e mi sono rimesso a fare gli accoppiamenti pantaloni e t-shirt per il giorno, pantaloni e camicia per la sera... Però negli occhi (e nel cuore) mi è rimasta questa ‘vibra mediterranea’, che comunque appartiene anche a noi italiani. Infatti ho scoperto solo di recente che la copertina dell’album Mediterranea di Giuni Russo già più di trent’anni fa incarnava l’estetica che un luogo come il Portogallo, come Lisbona, ti lascia dentro.» 

 

Un mood che risuona per tutto l’intero album. 

«Sì, certo. La musica del nuovo album è proprio come Lisbona: malinconica, lisergica... e romantica. C’è più bisogno di amore al mondo. Nella recente e controversa partecipazione a Culture Clash [nel gruppo Milano Palm Beat, ndr] abbiamo cercato di portare anche questo ‘messaggio’. Le cose, però, sono andate diversamente, ma questa è un’altra storia.»

Populous - Azulejos

Una storia decisamente meno controversa è quella del suo tour che sta per iniziare.

«In un certo modo possiamo considerarlo già iniziato (con una serata bellissima) lo scorso 28 maggio a Milano durante il MI AMI. La parte più strutturata comunque partirà il prossimo 23 giugno da Biella, per durare tutta l’estate.» 

 

E sul palco? Lisbon style? Lallo style? Demna? Gosha? 

«Ma quali Lallo, Demna o Gosha. Io vado al mercato americano [dell’usato, ndr]. Che a dirla tutta è un po’ quello che fanno ’sti tre, soprattutto Gosha, aggiungendo tanti zeri al prezzo.» 

No style like Populous style.

Azulejos Summer Tour

 

23 Giugno : Biella / Arte al Centro / Fondazione Pistoletto 

30 Giugno : Cupramontana (AN) Musica Distesa (dj set)

15 Luglio : Torre Annunziata (NA) Cabina 56

21 Luglio : Marina di Andrano (LE) Barezzi Summer (dj set)

22 Luglio : Molfetta (BA) Eremo

29 Luglio : Vasto (CH) Siren Festival 

5 Agosto : Pesaro Villa 'n' Roll

11 Agosto : Fara Vicentino (VI) Anguriara Fara

14 Agosto : Guagnano (LE) Fuck Normality Festival

20 Agosto : Sant'Elpidio a Mare (FM) Mayday Festival

26 Agosto : Vinadio (CN) Balla Coi Cinghiali

27 Agosto : Putignano (BA) tba

Populous feat. Ela Minus - Azul Oro

Condividi articolo

Articoli correlati

Articoli consigliati