Food

Temporary Restaurants

by Ubique Urban Secrets
04.05.2017
Le 4 ultime proposte tra Londra, New York, Long Island e Tulum.

Il trend dei Temporary Restaurants in giro per il mondo ha creato grande curiosità sviluppando nuove locations e idee innovative che regalano esperienze a 360° a tempo determinato, enfatizzando quanto una risorsa limitata sia di gran lunga più preziosa da assaporare.

NOMA, Tulum

Noma, Il celebre ristorante due stelle Michelin di Copenhagen dello chef René Redzepi, ha temporaneamente chiuso la sua storica location e si è trasferito per sette settimane a Tulum in Messico. Lo chef ha portato con sé il suo selezionato team in un open-air space immerso nella giungla a due passi dal Mar dei Caraibi dove reinterpreta i gustosi ingredienti del luogo creando ricette innovative come il dessert a base di avocado.  

 

www.noma.dk/mexico/

 

Credit: Jason Loucas Photography. 

Avocado dessert.jpg
Dining Room - Day - Noma Mexico.jpg
Dining Room - Noma Mexico.jpg
Melon Clam from the sea of Cortez served with Beach Herbs and Mandarin.jpg
Tomato and Chapuline Salbute.jpg
Whole Grilled Pumpkin with a kelp and avocado fudge.jpg
LYLE’S, London

Lyle’s, ristorante di James Lowe a Shoreditch, continua con il suo progetto “The Guest Series” ospitando nella sua cucina alcuni dei più talentuosi chef mondiali. Questo progetto celebra l’importanza della continua evoluzione culinaria ed è creato per promuovere gli ingredienti britannici in svariati modi, rendendo Lyle’s un British Restaurant che si distingue per la sua Britishness. I prossimi chef arriveranno a luglio e saranno Mathieu Rostaing-Tayard (Café Sillon – Lione) e Pam Yung (Semilla - New York).

 

www.lyleslondon.com

 

Crediti: Xavier Girard Lachaîne

Gull's Eggs.jpg
Photo by Per-Anders Jorgenson
LYLE's.jpg
Photo by Xavier Girard Lachaîne
Blood Cake.jpg
Photo by Per-Anders Jorgenson
Eel Broth.jpg
Photo by Per-Anders Jorgenson
Peas & Ticklemore.jpg
Photo by Per-Anders Jorgenson
Daniela Soto Innes - Black Aguachile Tostada, Brill & Pumpkin.jpg
Photo by Anton Rodriguez
Jeremiah Stone (Contra _ Wildair, NYC) - Lobster, Brussels Stops, Mylor Prawns.jpg
Photo by Anton Rodriguez
Mitch Orr - beetroot sorbet, white chocolate, sichuan meringue.jpg
Photo by Anton Rodriguez
LylesJPEG2.jpg
Photo by Xavier Girard Lachaîne
LylesJPEG6.jpg
Photo by Xavier Girard Lachaîne
GILLIGAN’S, New York City

Dopo l’enorme successo della scorsa estate, Gilligan’s, il ristorante australiano aperto dai fondatori di Moby’s a East Hampton, torna riportando l’aria degli Hamptons a Manhattan. Il Temporary restaurant riapre l’8 maggio ed occuperà il fresco e bellissimo giardino del Soho Grand Hotel fino a settembre servendo il migliore pesce di Long Island accompagnato da pizze deliziose.

 

www.sohogrand.com/dining-nightlife/gilligans/

www.gilligansnyc.com

Gilligan's2.jpg
Gilligan's3.jpg
Gilligans4.jpg
Gilligans 1.jpg
E.M.P. SUMMER HOUSE, East Hampton

Eleven Madison Park di New York, il ristorante migliore del mondo secondo i World’s 50 Best Restaurants, si trasferirà dal 24 giugno a East Hampton e rimarrà nella nuova location fino al Labor Day (4 settembre). Lo chef Daniel Humm in partnership con il suo socio Will Guidara, servirà un menù focalizzato su pesce e verdure, come la Ceviche di Platessa con cetriolo e radicchio e l’insalata di pomodori con fragole e mandorle. Purtroppo il ristorante sarà accessibile solo ai membri American Express.

 

www.empsummerhouse.com/

 

Credit David Williams.

Strawberry poached with vanilla ice cream.jpg
Prawn salad with sorrel and lettuces.jpg
EPM 1.jpg

Articolo by Cecilia Nicolini and Maria Vittoria Zanetti

Condividi articolo

Articoli correlati

Articoli consigliati