fashion

MM6 Margiela AI 2017

Oggetti privi di valore estetico diventano centrali accessori che plasmano le silhouette più essenziali.
Reading time 2 minutes
/

La collezione MM6 Margiela autunno-inverno 2017, presentata durante la fashion week di Londra, è un'aperta rievocazione di storiche scelte stilistiche di Martin Margiela, fatta attingendo dall'archivio. Il concetto di elevazione e sublimazione del quotidiano ritorna con forza, attraverso una sua rielaborazione in chiave moderna. Oggetti privi di valore estetico diventano centrali accessori che plasmano le silhouette più essenziali. Anche il desiderio di Margiela di mostrare il processo che consente di raggiungere un dato risultato come elemento creativo e decorativo, viene riproposto e immortalato su cento magliette dipinte a mano durante la presentazione: un'attualizzazione di un meta-processo. 

Il blazer, maschile per il taglio e per i tessuti, viene alterato nelle sue componenti, eliminandone il collo o aumentando le proporzioni dei revers, ma anche combinandolo ad oggetti che diventano accessori, in quanto sottratti alla loro originaria destinazione d'uso: cavi di caricabatterie di laptop e cellulari, stretti in vita come cinture o solitari massimizzati nelle dimensioni fino ad essere indossati come choker. Il denim, quando non rappresenta un riferimento agli anni 90, è un inserto a contrasto o tessuto per un classico soprabito. Anche atmosfere country sono presenti nella collezione con sherling, sia per capispalla che per pantaloni, abbinato a camicie check e vacheros in vernice dall'insolita zeppa plexi. I completi con ampi pantaloni, in total white e gessato, sono proposti con maxi duvet d'archivio e cuissardes con tacco effetto riciclato, ottenuto con un bicchiere di plastica  strategicamente rovesciato. Per concludere, collane di perle che drappeggiano con cappi abiti in velluto e contrasti stile grunge, con sovrapposizioni di T-shirt stampate e volant asimmetrici di plumetis.  

Articoli correlati

Articoli consigliati