Givenchy pre-spring 2018 - L'Officiel
fashion

Givenchy pre-spring 2018

Sagome pure, eleganti e grafiche in tessuti nobili ispirati a tre diverse località di Roma.
Reading time 2 minutes

Silhouette pure, eleganti e audaci creano una silhouette di moda neoclassica.

L'impostazione della pre-collezione Givenchy nella Città Eterna echeggia per l'apertura del primo flagship store di Givenchy a Roma, in Via del Babuino, 195.

La Maison rivela pezzi classici, in armonia con il suo spirito, tra le colonne del Museo della Civiltà Romana, edificio moderno degli anni Cinquanta dell'architetto Pietro Aschieri. Materiali nobili come il merletto e la seta, il cashmere e il cotone si uniscono in aspetto informale, con un tocco grafico e giochi di trasparenza. Le linee strutturate incontrano le trasparenze sensuali in una maglia sottile con maniche diafane, un abito bianco con pantalone stampato in lettere d'oro "Givenchy", una tuta ampia indossata con una leggera e morbida giacca. Per gli uomini, un abito bianco 'croccante' riflette le proporzioni allungate della stagione in una giacca lunga su pantaloni diritti. Altre opzioni per lui includono una lunga giacca militare a doppiopetto nero o una giacca monopetto personalizzata indossata su pantaloni dritti. 

/

La Palestra del Duce è la base per il tema più orientato alla stagione. Progettato dall'architetto modernista italiano Luigi Moretti nel 1936, questa location sottolinea un'atmosfera che richiama al classicismo.
Il fucsia vibrante e vivace definisce il vestiario delle donne, in un mix di pizzo, tulle e maglie ricamate; pantaloni larghi, abiti da cocktail con bordi o un abito da sera in pizzo ricamato da una doccia di petali. Per gli uomini, un vestito fucsia che fa la dichiarazione è temperato da una camicia navy. Su una nota più casual, il fucsia riappare come bande "Givenchy", che si estendono sulle spalle di una giacca a vento o un poncho in neoprene abbinati a camicie e bermuda camouflage.

/

A Corviale, un progetto di abitazione dell'epoca di 70 anni dell'architetto Mario Fiorentino situato alla periferia di Roma, l'azzurro elettrico prende la strada. Per lei, il cotone, il denim e l'organza assumono la forma di una tuta. Per gli uomini, giacche a vento accoppiate con abbondanti bermuda. Un punto culminante del tema è la giacca blu, bianca e nera con una patch GV sul petto, un'allusione alla sede originale della Maison, sulla Avenue George V di Parigi.

/

Articoli correlati

Articoli consigliati