fashion

Come in uno scatto di Vivian Maier

by L'Officiel Italia
01.06.2017
Albert Kriemler, direttore creativo di Akris, per la sua Pre-Fall 2017guarda a Vivian Maier (1926-2009), fotografa americana rimasta pressoché sconosciuta fino a pochi anni prima della sua scomparsa.

Originaria di New York, Vivian Maier trascorse la propria vita lavorando come bambinaia, senza avere una propria casa; scattò più di centomila fotografie utilizzando, tra le altre, una macchina Rolleiflex acquistata grazie a un lascito ereditario. 

L’artista preferì mantenere segreta la passione: ; scatti di vita di strada, ritratti della propria ombra su prati fioriti e spiagge oppure riflessa su specchi e vetrine. Pioniera della street-photography, può essere considerata artefice ante litteram di uno dei fenomeni del nostro tempo:  il “selfie”.

“La stampa floreale che riproduce il prato di ranuncoli con l’ombra di Vivian Maier trasmette l’idea di una bellezza non frivola. Selezionare il punto esatto dell’ombra su ogni singolo capo è parte di uno studio meticoloso, a tratti matematico, a cui ci dedichiamo prima di andare in stampa per rispettarne l'integrità.”

Le stampe della Pre-Fall 2017 di Akris creano su bluse e parka l’effetto di un trompe-l’œil, che gioca ironicamente con il selfie dell’artista e l'obbiettivo di una macchina fotografica vintage.

“Vivian Maier era una donna che seguiva la propria vocazione. Visse una vita davvero creativa ogni giorno, cogliendo stimoli e creando il proprio linguaggio visivo.”

Albert Kriemler

Condividi articolo

Articoli correlati

Articoli consigliati