Chi ha paura del futuro? - L'Officiel
fashion

Chi ha paura del futuro?

Uno sguardo divertito sugli stereotipi del passato. Persol abbatte ironicamente le convenzioni, senza dimenticare l’importanza della tradizione. Perché le nuove generazioni hanno qualcosa da insegnare
Reading time 2 minutes

Basta con i luoghi comuni, mettiamo fine alla sterile celebrazione del passato. La tradizione deve insegnare a progredire, senza mettere in discussione le novità di oggi e di domani. Persol, con 100 anni di storia (vissutissima) alle spalle non rinnega assolutamente le proprie origini, ma decide di portare in superficie i nuovi valori di questa generazione, certamente ultra-individualista, ma che con una carica di sottile ironia e umorismo intelligente mette fine alla dicotomia tra tradizione e progresso. Come? Innanzitutto con una nuova campagna irriverente che ribalta i cliché di sempre, esortando lo spettatore a non prendersi troppo sul serio, a ridere di se stesso, scardinare le proprie certezze e riconsiderare “le grandi verità”, inculcate sin dall’infanzia, con una lente diversa, pulita da facili stereotipi, capace di vedere oltre alla scontatezza dell’ordinario. Con “Good Point, Well Made”, la nuova piattaforma di comunicazione, Persol invita a compiere un viaggio che va oltre le convenzioni. I protagonisti della campagna (per la prima volta non delle celebrities, ma giovani ragazzi), sicuri di sé, non temono di mettere in discussione il presente. “La verità si nasconde tra le righe”, “Quello che vedi non è quello che avrai”, questi sono solo alcuni dei messaggi che accompagnano i modelli degli occhiali, da sole e da vista, accomunati dall’immancabile freccia e le finiture di alta qualità, che risaltano sulle colorazioni intense delle lenti; ricordandoci che il savoir-faire della tradizione può perfettamente coesistere con le novità di oggi e soprattutto con quelle che verranno.

(www.persol.com)

Cover: Il modello PO3184S di Persol. Elegante e moderno allo stesso tempo

Articoli correlati

Articoli consigliati