Campagna Calvin Klein AI 2017 - L'Officiel
fashion

Campagna Calvin Klein AI 2017

Tutta la tradizione americana del brand è stata da subito assunta come imprescindibile e declinata poi secondo un approccio avanguardista.
Reading time 2 minutes
/

L'approccio visionario che Raf Simons ha portato con sé per la nuova linea Calvin Klein 205W39NYC ha incontrato, in un abbraccio perfettamente armonico, l'estetica del fotografo Willy Vanderperre nella nuova campagna autunno-inverno 2017. Tutta la tradizione americana del brand è stata da subito assunta come imprescindibile e declinata poi secondo l'approccio avanguardista del duo. Le tappe storiche sono quindi un trampolino necessario per volteggiare verso il futuro, che viene immaginato come una paranoica visione di se stessi, intenti a guardare con ammirazione il passato, in un concetto di meta-campagna che si fonde con quello di meta-osservazione. E' così che in un tipico scenario desertico americano, interrotto solo da un lungo rettilineo polveroso, i modelli si schierano, camminano e si inerpicano su una scala traballante, mentre sullo sfondo troneggiano i cartelloni che mostrano la precedente campagna American Classics, che questi classici appunto, li ha efficacemente celebrati. 

I completi di ispirazione country si affiancano agli abiti doppio-petto proposti con vacheros dalla punta mozzata e invece il PVC, quasi come un guscio, rende impermeabili classici cappotti check e principe di Galles, così come una luminescente pelliccia dorata e abiti in aigrette genialmente sottovuoto. Le maglie collegiali dal busto trasparente si coordinano con i top, totalmente unisex, che con una piega svelano contrasti di colore, richiamando le uniformi delle bande musicali.

La campagna inoltre introduce la nuova linea di jeans Calvin Klein Jeans established 1978 contraddistinta dalla patch posteriore che riporta la celebre foto del 1981 di Richard Avedon con protagonista Brooke Shields.  

Articoli correlati

Articoli consigliati