Prada Donna PE 2018 - L'Officiel
Fashion Week

Prada Donna PE 2018

Donne per le donne. Donne come supporto di se stesse e supporto per le altre donne.
Reading time 2 minutes
/

Donne per le donne. Donne come supporto di se stesse e supporto per le altre donne e, soprattutto, insieme per superare i preconcetti che solo fintamente la società ritiene obsoleti. Questo è lo spirito della nuova collezione primavera-estate 2018 di Prada. Ma si parla anche di eroine che troneggiano con fierezza mitologica sulle pareti del set realizzato ancora una volta da AMO, così come sugli abiti, attraverso la matita di otto fumettiste: ancora donne per le donne. Prada quindi combatte gli stereotipi e lo fa attaccandoli nella loro genesi, poichè prende ispirazione dagli anni 50, decade sicuramente celebre per l'eleganza femminile eppure altrettanto nota per la sottomissione sociale delle signore. Cosa è cambiato? Non molto secondo Miuccia Prada ed ecco perchè questa accorata esortazione a cambiare; partendo dalle donne, ovvio. 

Le stampe pressate sono il concept principale di questa collezione, per soprabiti fumettistici e pantaloni a metà tra l'ironia e il rigore. Lo stesso avviene per camicie e top in stampa regimental, resi giocosi da fiocchi e colletti a contrasto. Immancabile da Prada la sovrapposizione che crea un finto effetto patchwork, per introdurre poi quello vero: i broccati preziosi sono scelti per top e abiti con gonna plissé, ma portati su look austeri e androgini, similmente a quanto accade agli abiti-camicia che mixano stampe come l'intricato layout di un fumetto. L'animalier e i pastelli rievocano con delicatezza lo stile 50s, che poi esplode negli chemisier dalle ampie gonne a ruota. Splendidi i cappotti spigati, in linea con la sfilata maschile, ma rinnovati da inserti di borchie, pastiglie e paillettes che Prada non abbandona mai e che propone anche per tutti i suoi accessori. 

Articoli correlati

Articoli consigliati