PFW: Chanel AI 2018 - L'Officiel
Fashion Week

PFW: Chanel AI 2018

Chanel presenta la nuova collezione autunno inverno 2018.
Reading time 3 minutes

E' cresciuta una foresta sotto la navata del Grand Palais per la collezione autunno inverno 2018 di Chanel. Circondati da un cielo blu riscaldato da un timido sole, alberi spogli e un terrerno coperto da foglie compongono un'estate indiana, come dice Karl Lagerfeld.

All'interno di questa suggestiva atmosfera, una tavolozza di rossi e arancio, muschio e verde pino, marrone corteccia e stampe di foglie accompagnano la firma in bianco e nero della Maison. CHANEL aggiunge il suo tocco con dettagli speciali: rampicanti come trecce, bottoni gioiello cesellati con foglie, Sautoirs di perline, collane e bracciali intrecciati con catene e orecchini pendenti grafici.
Il tweed, classico, lanuginoso, sfilacciato o tessuto, si alterna a panno, tela di cotone, morbide maglie e velluto a coste. Stivali a metà coscia e scarponi in pelle con un tocco di oro, guanti senza dita, polsi di eco-pelliccia adorni di piume, e grandi sciarpe colorate tutto su una silhouette moderna. "Chanel, è la vita stessa, i vestiti che hanno una possibilità di vita", aggiunge Karl Lagerfeld.

La silhouette lunga e tubolare si anima con spalle squadrate, colletti puliti e alti. Cappotti dritti o doppiopetto accentuano la purezza delle linee. Sui capi, un gioco di impunture a rilievo. I pantaloni con cintura adottano volumi esagerati. 

La nuova borsa 31, creata da Karl Lagerfeld, si unisce alla famiglia di accessori CHANEL: la forma generosa di questa shopper combina pelle liscia con pelle trapuntata, tela di cotone stampato o tweed. Grandi borse in montone conquistano dolcemente l'inverno. In questa stagione la borsa 11.12 è decorata con strass. La borsa GABRIELLE di CHANEL ritorna in una versione mini da abbinare agli abiti. La camelia si trasforma in una borsa da sera frizzante mentre un tronco di legno diventa una minaudière in resina preziosa.

Nel suo cuore dell'inverno, il tubino nero di Chanel raggiunge la sua massima espressione, raffinata, com'era inevitabile. Abiti delicati in tulle ricamato e organza si indossano sotto una giacca trapuntata. La pelle si unisce al pizzo sopra un abitino nero con maniche drappeggiate,  i pantaloni si abbinano alle camicette di chiffon con balze ai gomiti. Pizzo e velluto nero si colorano di una leggera polvere d'argento, un tocco di paillettes, mai appariscente. Mantelle in eco pelliccia impreziosite da piume.

Questa è la grazia della natura, forte ma fragile, rinasce continuamente in tutto il suo splendore e purezza. Un rinnovamento perpetuo che ci ricorda che il tempo non ha alcuna influenza sulle icone, sullo stile e il fascino di Chanel.

/

Articoli correlati

Articoli consigliati