Fashion Week

MMFW: Zegna F/W 19-20

In un mondo in cui i confini continuano a chiudersi – commenta il Direttore Artistico di Zegna, Alessandro Sartori – ho sentito la necessità di sostenere il potere dell’apertura e della molteplicità attraverso il mio ruolo di fashion designer..."
Reading time 1 minutes

La collezione Fall Winter 2019-2010 di Zegna sfila a Milano in un luogo simbolo del passaggio di persone e culture: la Stazione Centrale per enfatizzare la diversità come tema ispiratore. 

Questa stagione delinea una formalità delicata, che si fonde con il ritmo industriale della giungla d'asfalto. Le categorie si incontrano ibridandosi: le giacche prendono le tasche dagli outerwear; le camicie diventano giacche dai volumi squadrati, funzionali; i blouson sfoggiano un collo formale; i pantaloni cargo assumono un’attitude sartoriale, così come i piumini trapuntati che vengono realizzati a mano nell’atelier bespoke di Via Bigli. La silhouette è fluida, semplice, definita. I capispalla, lunghi o corti, sono scenografici e voluminosi, con bomber innovativi, parka trapuntati con collo staccabile e cappotti di maglia; le giacche hanno volumi asciutti e allungati, chiusure nascoste e tasche geometriche; i pantaloni ampi si restringono verso il fondo elasticizzato. La maglieria è un elemento fondamentale e offre un’ulteriore profondità alle texture. Gli jacquard si adattano singolarmente a ogni capo, creando pezzi unici; le trame si fanno materiche con l’utilizzo di cashmere, carta e pelle; slogan e scene metropolitane evolvono in audaci astrazioni visive sotto forma di stampe o di jacquard. I look sono completati da stivali con zip e suola compatta e sneakers multi-materiali, come l’iconica Cesare.

/

Articoli correlati

Articoli consigliati