Fashion Week

Longchamp e le opere di Judy Chicago

La Spring Summer 2020 del brand è un inno all'attivismo femminile.
Reading time 56 seconds

Per la terza fashow week Longchamp occupa la Hearst Plaza del Lincolin Center di New York. La Creative Director Sophie Delafontaine ha elaborato una collezione partendo dalle opere d'arte dell'artista attivista Judy Chicago. La collezione mescola pezzi che risuonano la sua attività contemporanea pur mantenendo una raffinatezza che è parte integrante dei designer parigini.
La collezione è una combinazione di ispirazioni anni 70s e 90s. Dal color albicocca al turchese la palette è varia e agli occhi risulta con un effetto sbiancato come se fossero stati esposti ai raggi del sole durante il giorno. Gli abiti sono fluidi e fluttuanti in seta dégradé ma con un'atmosfera sportiva che viene poi ammorbidita da pannelli a frange. Per sottolineare ulteriormente l'idea del movimento del sole, la stampa di una meridiana si irradia su diversi stili, come cenno alle stampe psichedeliche degli anni '70. 

/

Tags

Articoli correlati

Articoli consigliati