Eventi

New spring, COS @ Salone del Mobile

COS ha celebrato la collaborazione stretta con Studio Swine con un evento presso il Cinema Arti.
Reading time 2 minutes

Il duo creativo si è lasciato ispirare da molteplici elementi, come il festival giapponese che celebra la fioritura primaverile degli alberi di ciliegio (Sakura), la location stessa, il Cinema Arti, e la città di Milano. E' stato realizzato un albero metallico che emette bolle di vapore nebulizzato e sapone, regalando ai visitatori un’esperienza coinvolgente e multi-sensoriale.

Hanno partecipato all'evento,tra gli altri: Marie Honda (COS Managing Director), Karin Gustafsson (Creative Director), Azusa Murakami e Alexander Groves (Studio Swine), Alex Mustonen, Ron Arad, Moritz Waldemeyer, Stephen Burks, André Fu, Marco Balich, Emiliano Salci e Britt Moran (Dimore Studio), Edward Buchanan, Emily Marant, Carolina Castiglioni e Federico Ferrari, Piergiorgio Robino, Lucia Mantero, Sergio Tavelli e Nìcola Winspeare Guicciardi.

 

COS, fin dalla prima partecipazione del 2012 al Salone del Mobile, anno in cui il brand è approdato in Italia, ha cercato menti creative dell'ambiente che potessero rappresentare la sua filosofia. Il primo anno ha visto la realizzazione di un temporary store in collaborazione col giovane designer Gary Card, nel quartiere di Lambrate. Con il successo avuto dopo la prima edizione, COS ha deciso di partecipare anche l’anno successivo, insieme al duo francese Bonsoir Paris. Nel 2014 il brand ha collaborato con il noto designer giapponese Nendo, che  ha realizzato un’installazione a partire da uno dei classici di COS: la camicia bianca. Nel 2015 il duo americano Snarkitecture, ha dato vita ad un'esperienza coinvolgente, servendosi di migliaia di metri di nastro bianco;  mentre nel 2016 il designer Sou Fujimoto ha realizzato una  “Foresta di Luce” utilizzando, appunto, la luce come forma di architettura. Una storia di moda e design, magia e meraviglia quella di COS alla Design Week che anno dopo anno, edizione dopo edizione, non finisce mai di stupire. 

Articoli correlati

Articoli consigliati