eventi

Life is a burning tire

by Arianna Chierici
27.04.2017
Il museo di scultura Beelden aan Zee é lieto di presentare il primo progetto personale dell’artista italiano Nero/Alessandro Neretti nei Paesi Bassi dal titolo Life is a burning tire, costituito da una ventina di opere site-­specific realizzate appositamente per gli spazi del museo.

L'artista mescola manufatti, antichità, readymade, basamenti di origine industriale e la tradizione utilizzando un vasto range di materiali in maniera strategica e bilanciata: legno, scale, cemento, cerchioni in lega, plastica, terracotta, pvc, sabbia sono solo alcuni dei materiali utilizzati per la creazionedel corposo nucleo di opere composto da sculture monumentali, installazioni, video e disegni che restituiscono a pieni giri la ricerca e il temperamento dell'artista che mette mano alla storia. Ogni scultura si muove tra i poli di passato e presente. A rendere evidente quanto precario sia questi equilibrio sono le basi, le costruzioni su cui posano e si fondono le sculture, strutture nuove, provvisiore o industriali sostengono letteralmente il passato e lo ( tras)portano al futuro. Una serie di visioni, ispirate dai capolavori della pittura fiamminga, si dipanano tra la storia dell'arte e il mondo contemporaneo e materializzano il tentativo di bloccare il lento sfacelo che sta divorando il passato.

 

Dove: Museum Beelden Aan Zee

Quando: 13 maggio 2017- 27 agosto 2017

nero_dg_1_LOW_2017.jpg
lazy susan, lazy susan, lazy susan, lazy susan, lazy susan, 2017 | terracotta smaltata, legno, scala in alluminio e plastica, coni in plastica movimento meccanico | courtesy dell’artista

Immagine di copertina: Antiche sculture in ceramica, scala di alluminio e plastica, legno, 233 x 199 x 65 cm, courtesy dell'artista, foto Andrea Piffari

Condividi articolo

Articoli correlati

Articoli consigliati