Design

Operæ Independent design fair

by Penelope Vaglini
02.11.2017
Dal 3 al 5 novembre presso il Lingotto Fiere di Torino, l’appuntamento è con l’ottava edizione della fiera dedicata al design indipendente e da collezione.

Dal 3 al 5 novembre, Operæ ospiterà una selezione internazionale di talenti emergenti del design indipendente e da collezione, con l’obiettivo di valorizzare le eccellenze artigiane. La fiera punterà alla creazione di relazioni tra espositori, pubblico e collezionisti, attraverso un format caratterizzato da due sezioni dedicate a Designer e Gallerie di design. In concomitanza con Contemporary Art Torino, la sede di Operæ sarà il Lingotto Fiere, che aprirà le porte anche a Dreamers, un percorso abitato da visioni e progetti della moda indipendente e di ricerca volto a raccontare la nuova scena contemporanea attraverso abiti e accessori.

La curatrice dell’edizione 2017, dal titolo Why Design, è Alice Stori Liechtenstein, fondatrice dello Schloss Hollenegg for Design. La sua lettura vede il design come una lente per interpretare la società contemporanea: “Il design abbatte le barriere, confonde i confini, rivendicando senza timore il suo ruolo di ponte tra le arti e le scienze. Operæ vuole essere una piattaforma per i designer che si esprimono con coraggio, per gli oggetti che hanno il potenziale di divenire ambasciatori del nostro tempo e per i progetti che hanno la forza di ridefinire l’estetica di oggi”. Il Design contemporaneo, settore in forte crescita, rappresenta una calamita per tutti i cultori della ricerca progettuale alla continua ricerca di oggetti di qualità. “Nella nostra società di sovrabbondanza dimentichiamo che, in altri luoghi e tempi, gli oggetti erano indispensabili strumenti con valori simbolici e totemici.” continua Alice Stori Liechtenstein

“Oggi dobbiamo prestare più attenzione alla qualità di ciò che produciamo, poiché la diffusione di una nuova consapevolezza del capitalismo, della produzione e dell’ambiente, ha cambiato le nostre esigenze e aspettative. Armati della conoscenza acquisita, non possiamo più permetterci di sprecare risorse per produrre “cose” mediocri. Dobbiamo lavorare intelligentemente progettando oggetti che siano efficaci, rilevanti, e belli.”

In attesa dell'apertura di Operæ, vi proponiamo in anteprima una gallery con la selezione di alcuni oggetti da non perdere 

Arthur Hoffner 02.jpg
Arthur Hoffner
Arthur Hoffner 04.jpg
Arthur Hoffner
ZPSTUDIO_ANFORE_01.jpg
ZPSTUDIO
Duecitti_Cavi 03.jpg
Duecitti
Sara Ricciardi_SL.jpg
Sara Ricciardi
crafting plastic! studio credit Evelyn Bencicova 1.jpg
Crafting plastics!
Mingardo.jpg
Mingardo
Davide Giulio Aquini.jpg
Davide Giulio Aquini
Augustina Bottoni 2.jpg
Augustina Bottoni
Sara Ricciardi_1.jpg
Sara Ricciardi
Nadja Zerunian -dinner darling _3 credit_mark glassne.jpeg
Nadja Zerunian
Nel Verbeke_Embrace Melancholy_The relic of time_2016.jpg
Nel Verbeke
revolution_ottone- 4P1B Design Studio.jpg
4P1B Design Studio
Sarah-Linda Forrer 2.jpg
Sarah-Linda Forrer
Astrid Luglio.jpg
Astrid Luglio
Gupica.jpg
Gupica
Augustina Bottoni.jpg
Augustina Bottoni

Condividi articolo

Articoli correlati

Articoli consigliati