Beauty

Jo Malone firma una collezione di fragranze per Zara

Otto fragranze ispirate ai capisaldi del guardaroba
Reading time 2 minutes

Dobbiamo a Jo Malone alcune delle più fragranze più belle degli ultimi anni, da Lime Basil & Mandarin Cologne a Vintage Gardenia, oltre che la formalizzazione del (copiatissimo) concetto di fragrance combining. Nel 2006 Malone ha lasciato la direzione creativa del marchio da lei fondato (e venduto anni prima ad Estee Lauder), per lanciare un nuovo brand, Jo loves. Ora firma per Zara una prima collezione di 8 fragranze, Zara Emotions, ispirata ai capi fondamentali del guardaroba.  Vetiver Pamplemousse vuole restituire la sensazione di freschezza di una camicia di cotone bianca con un mix di pompelmo, mandarino e vetiver, Tubereuse Noir è la trascrizione olfattiva del classico abitino nero con un cocktail di ylang ylang, tuberosa e sandalo, Waterlily guarda a un abito da tè vintage anni '20, Bohemian Bluebells sa di lavanda e tè lapsang souchong, col suo retrogusto di fumo e di sandalo... Zara non è il solo marchio high street ad essersi rivolto a un naso d'eccezione per le proprie fragranze: Ikea ha coinvolto Ben Gorham di Byredo per la  sua linea di profumi per l'ambiente. Non solo il jus: anche il packaging di Zara Emotions è di un art director superstar, Ezra Petronio. Ovvia la domanda: come si fa da un lato a sostenere che l'elevato costo delle proprie lineee è giustificato dall'eccellenza delle materie prime, e dall'altro a sostenere la qualità di fragranze realizzate per altri e vendute a prezzi contenuti? Jo Malone è adamantina nel sostenere di non aver avuto problemi con la qualità degli ingredienti per questioni di budget e assicura che la collaborazione con Zara è destinata a durare. «Ho già presentato loro 18 fragranze, queste sono solo le prime ad entrare sul mercato. Il mio Jo loves è un minuscolo negozio in Elizabeth street a Londra, da cui mi sarebbe impossibile raggiungere come vorrei tutti gli angoli del mondo. La partnership con Zara è la risposta perfetta a quest'esigenza. E poi io mi sono sempre vestita anche da Zara, mi ritengo una consumatrice coi piedi per terra». Il suo profumo preferito nella linea? «Forse Fleur d’oranger,  perchè il fiore d’arancio è la mia nota preferita, cremosa e luminosa come un abito cosparso di paillettes dorate». 

Articoli correlati

Articoli consigliati