L'effetto wet è il nuovo trend - L'Officiel
beauty

L'effetto wet è il nuovo trend

Impara a giocare con i wet hair, prendi spunto da Margot Robbie e Allison Williams.
Reading time 2 minutes

La passerella lo ha suggerito e il red carpet lo ha confermato: è l'ora dei wet hair! 
Per tutti i giorni ma anche per gli eventi speciali.

 

Nella fashion week di New York, Londra, Milano e Parigi, i brand di alta moda come ChanelPrabal Gurung, Roberto Cavalli, Emilio Pucci e Alberta Ferretti hanno sfoggiato, sulla passerella, la nuova tendenza. Abbiamo visto numerose varianti dell'effetto wet con ciocche ingellate, uno stile disordinato o un intrigante mix di texture, con radici bagnate e punte asciutte.

 

Lo stile è stato scelto da alcune celebrità come Kim Kardashian e Kendall Jenner, ma in questa stagione ha già avuto numerosi riconoscimenti basti osservare il red carpet dei SAG Awards e degli ultimi Grammy.

Prabal Gurung
Prabal Gurung
Chanel
Chanel
Alberta Ferretti
Alberta Ferretti

Potrebbe anche essere passato inosservato alla maggioranza, ma l'effetto bagnato ha già conquistato il cuore di celebri attrici come Margot Robbie (nella foto), Allison Williams, Vanessa Kirby e recentemente anche Katie Holmes.

 

Può sembrare che le star abbiano dimenticato semplicemente di asciugarsi i capelli ma a ben guardare la nuova acconciatura è davvero elaborata.

 

Per ottenere il look prescelto le ciocche devono essere bagnate, ottimi alleati potrebbero essere un gel effetto wet, un pettine e un prodotto "leave-in". Il gel non permetterà ai capelli di asciugarsi nel bel mezzo della serata, mentre il leave-in darà più morbidezza alla chioma.

Anche se abbiamo visto un preponderante stile retrò, quello preferito dalle celebrità si realizza pettinando i capelli all'indietro, donando volume  alle radici mantenendo evidente il segno del pettine, proprio come ha fatto Vanessa Kirby (nella foto).

 

Il look dona un aspetto sofisticato, un incontro tra la vecchia Hollywood e una ragazza contemporanea.

 

Articoli correlati

Articoli consigliati