arte

Upon Request

by Camilla Allegrucci
05.02.2017
L'Avanguardia Russa, specchio di un mondo con nuove esigenze

Ispirata dal gruppo Knave of Diamonds, autori dell' omonima mostra che nel 1910 espose a Mosca alcune tra le più incidenti opere d’arte dell’Avanguardia russa, l’esibizione ‘Upon Request’ sarà presentata nella capitale russa a partire dal 29 marzo 2017. Degli artisti che nei primi anni del XX secolo si contraddistinsero per il loro forte interesse mostrato nel cercare nuovi sviluppi e vie dello stile russo, mix di folclore e urbanizzazione, esotismo e nuove politiche economiche, saranno raccolti dal Curatore Andrey Sarabyanov in una collezione unica. Questi giovani esteti furono I più apprezzati avanguardisti del tempo, essendo abili nel mantenersi tra la sottile linea che separa l’arte figurativa e lo svilupppo di nuove concezioni e modelli come l’Espressionismo e il Surrealismo diventando poi il volto dell’arte moderna. Il loro ruolo fu di massima incisione in quanto emerse da un’improbabile miscela di raffinata arte europea, arte popolare russa e folk urbano, e perchè condizionò qualitativamente nella prima metà del 1900 la democratizzazione della società dell’arte in Russia.

L’esibizione 'Upon Request' interessa il periodo che va dal 1917 ai primi anni ’30, infatti la collezione è un continuo della mostra che precedentemente si era tenuta nella primavera dello scorso anno e a differenza di quest’ultima venogno messi in risalto gli stili di Cezanne e dei movimenti futuristici, che si sono evoluti nella corrente costruttivistica. La mostra raccoglie opere provenienti dai musei di 17 città russe: Arkhangelsk, Astrakhan, Vyatka, Ekaterinburg, Ivanovo, Kostroma, Krasnodar, Nizhny Novgorod, Nizhny Tagil, Omsk, Samara, Saratov, Smolensk, Tula, Cheboksary, Yaroslavl, and Yaransk.

Il Jewish Museum and Tolerance Center ha selezionato più di 100 riconosciuti lavori dell’Avanguardia globale di artisti celebri e meno, tra cui non poteva essere escluso Kandiskij.

 

‘Upon Request’ si terrà dal 29 marzo al 28 maggio, 2016.

Curatore: Andrey Sarabyanov del Jewish Museum and Tolerance Center, Mosca.

Materiale di ricerca fornito da Encyclopedia of the Russian Avant-garde
1-iloveimg-converted.jpg
A.M. Rodchenko. Lines on Green, 1919. Vyatka Fine Arts Museum named after V.M. and A.M. Vasnetsovy, Kirov
2-iloveimg-converted.jpg
A.M. Rodchenko. Black on Black, 1918. Vyatka Fine Arts Museum named after V.M. and A.M. Vasnetsovy, Kirov
3.jpg
P.A. Masourov. Suprematist Composition, 1918. Omsk Regional Fine Arts Museum named after M.A. Vrubel
5.jpg
L.S. Popova. Orange Graphic Architectonic, 1918. Yaroslavl Fine Arts Museum
6.jpg
V.M. Yustitskiy. Easel Painting Construction, 1921. Saratov State Arts Museum named after A.N. Radischev
7.jpg
V.M. Yustitskiy. Dairy Woman, 1923. Saratov State Arts Museum named after A.N. Radischev
4.jpg
Y.S. Pain. Still life, 1918. Ekaterinburg Fine Arts Museum
8-iloveimg-converted.jpg
V.V. Kandinsky. Study, 1920. Yaroslavl Fine Arts Museum

Condividi articolo

Articoli correlati

Articoli consigliati