arte

Unskilled Worker for Gucci

Helen Downie, alias Unskilled Worker, è il nuovo fenomeno Instagram del momento. Scovata dal fotografo Nick Knight e da Alessandro Michele, Direttore creativo di Gucci, la pittrice inglese trae ispirazione nei propri lavori da protagonisti dell’arte contemporanea, quali Alex Katz, Elizabeth Peyton e Francesco Clemente. Quest’autunno la maison Gucci lancia una capsule collection di abiti e accessori ispirata alle immagini dell’artista.
Hellen Downie, Lady Bugs, 2016. tecnica mista. 45,5 x 60,5 cm.

Di Silvia Paoli

“Technology and art are like a salad dressing, it's best when shaken”. È uno dei commenti di un articolo online dedicato a Unskilled Worker, al secolo Helen Downie, l’artista inglese, 52 anni, che da pittrice autodidatta è diventata un fenomeno su Instagram (240mila follower). Tecnologia e arte danno il meglio di sé quando si mescolano sotto l’azione di una scossa. L’arte, per Unskilled Worker, è nata da un’urgenza improvvisa (la diagnosi di una malattia). La tecnologia è arrivata dal suggerimento di un’amica del figlio (“dovresti metterli su Instagram quei dipinti”). Il resto è il risultato della scossa: essere notata sul social network dal fotografo Nick Knight, crescere di 10mila follower al giorno, essere ospite di una sfilata di Gucci grazie ad Alessandro Michele, Direttore creativo della Maison, che su Instagram l’aveva intercettata. Dall’incontro con Michele è nata una collaborazione che ha portato dapprima alla realizzazione di dipinti tratti dalla sfilata di Gucci Fall Winter 2015, poi a una mostra a Shanghai presso il Minsheng Art Museum (“No Longer / Not Yet”, 2015) e, infine, a una capsule collection disponibile esclusivamente online dall’11 ottobre. Abiti, bluse, jeans e gonne di denim, borse, sciarpe e sneaker, tutti decorati con immagini tratte da una selezione di opere di Unskilled Worker, scelte da Alessandro Michele. Lo stile dei dipinti di Helen Downie, insieme ingenui e vivaci, le rappresentazioni fedeli eppure sognanti degli abiti e degli accessori dei personaggi ritratti che fondono diverse ispirazioni (da Alex Katz a Elizabeth Peyton, a Francesco Clemente) si sposano perfettamente con il romanticismo eclettico della Maison Gucci. Nel 2018 all’artista sarà dedicata una mostra ad Art Central Hong Kong. Ma chi vuole aggiungere una scossa al proprio stile, l’arte può anche indossarla acquistando su gucci.com uno dei pezzi della capsule. Persino il packaging dedicato sarà decorato con un lavoro dell’artista.

 


@unskilledworker

www.unskilledworker.co.uk

Articoli correlati

Articoli consigliati