Triennial of Contemporary Art - L'Officiel
L'Officiel Art

Triennial of Contemporary Art

dal 2012 al 2016, uno scorcio temporale impresso nell'arte contemporanea
Reading time 3 minutes

 

L’interesse di esplorare la propria identità culturale, immergendosi in un paese che contiene 200 nazionalità e 100 lingue differenti, abiti e colori contrastanti, ambienti che spaziano dal Mar Nero alla costa dell’Oceano Pacifico, dal caldo e vivace Caucaso alla estesa e dolce Siberia, racchiuso in un’esclusiva collezione di artisti che vivono e lavorano nella Federazione Russa. Questo è il disegno del Responsabile dei curatori Kate Fowle: mostrare per la prima volta nella storia dell’arte contemporanea Russa il meglio degli anni dal 2012 al 2016, includendo artisti giá affermati e nuove leve che per la prima volta verranno esposte nella capitale.

Nel 2017 un vastissimo scenario artistico dalla forma e design unico sarà presentato nell’esibizione Garage Triennial of Contemporary Art.

Il Garage Museum of Contemporary Art è un luogo pensato per le persone, l’arte e le idee che danno forma alla nostra storia. Molte sono le attività promosse dal museo a partire dai programmi di sviluppo e ricerca, educazione, agli eventi ed esibizioni prestigiose e di nicchia. Il Garage è ormai un’istituzione internazionale, proprietà di Dasha Zhukova - moglie dell’oligarca Roman Abramovich, è situato all’interno dello storico parco Gorky ed è il centro di produzione per nuovi lavori ed idee a Mosca.

 

Il 2012 è un anno decisivo per la nazione russa, le accuse di irregolarità di voto durante le elezioni legislative del dicembre 2011, l’ondata di proteste sviluppatasi in tutto il paese che è andata propagandandosi per le successive elezioni presidenziali del 2012. Poi ancora nuove leggi nel giugno 2012 che hanno imposto severe punizioni contro le manifestazioni non organizzate e che in alcuni casi hanno sfidato le libertà individuali. Tutte queste energie positive, negative, forti e distruggenti hanno comportato cambiamenti a livello culturale e artistico. Ai nostri giorni il tutto si è rivelato in un’aria di ottimismo e ristrutturazione nei dipartimenti e programmi artistici, infatti nuove enfasi vengono date all’arte contemporanea e alle fondazioni per mettere in evidenza le potenzialità dei talenti nazionali.

I curatori del Garage, Katya Inozemtseva, Snejana Krasteva, Andrey Misiano e Sasha Obukhova si sono impegnati a visitare istituzioni e singoli artisti in più di 40 città russe, cosí da offrire una nuova prospettiva sulle tendenza sociali e culturali di un paese che non è sicuramente conosciuto per la fama della sua arte contemporanea.

 

 

Garage Museum of Contemporary Art

10 Marzo – 14 Maggio 2017-02-12

Curatori: Katya Inozemtseva, Snejana Krasteva, Andrey Misiano, Imira Bolotyan, Sasha Obukhova, Tatiana Volkova.

Triennale commisioner e Responsabile curatori: Kate Fowle.

Articoli correlati

Articoli consigliati