IN CUCINA CON SALVADOR DALÍ - L'Officiel
L'Officiel Art

IN CUCINA CON SALVADOR DALÍ

Mai nessun ricettario fu tanto lussuoso e lussurioso.
Reading time 2 minutes

Les dîners de Gala è il libro di cucina surrealista che Salvador Dalí ha dedicato al piacere del gusto… e a sua moglie Gala. L’artista spagnolo lo sconsiglia a chi trasforma il cibo in un penoso calcolo di calorie: questo volume sarebbe troppo aggressivo e impertinente. Pubblicato nel 1973, Les dîners de Gala mostra il carattere afrodisiaco, sensuale, stravagante e fantasioso delle ormai leggendarie cene che dava Dalí.

TASCHEN l’ha ristampato, in versione integrale e per la prima volta in italiano, con tutte le 136 ricette in 12 capitoli, accompagnate dalle illustrazioni e dalle eccentriche riflessioni del maestro surrealista.

“La mandibola è il migliore strumento di conoscenza filosofica”.

Con una certa esperienza di cucina, le ricette si possono realizzare, tenendo in considerazione che alcuni abbinamenti sono un po’ insoliti: per esempio nel suo Consommé di gamberi si combinano gamberi e vitello per ottenere un brodo molto saporito condito con sale, un pizzico di pepe di Caienna, paprica e zafferano, e il riso. Filtrato il tutto, aggiungere i tuorli senza farli bollire e il piatto è pronto da servire con crostini all’aglio.

Dalí voleva diventare un cuoco fin dall’età di sei anni, poi divenne uno dei più grandi artisti del ‘900, sono infatti le illustrazioni il pezzo forte di questo volume. Sono vere opere d’arte – le meno conosciute del resto – e sanno unire alla perfezione lo stile del maestro: il carattere sensuale e l’immaginario surrealista.

Un’opera d’arte davvero rara da tenere in cucina.

/

Articoli correlati

Articoli consigliati