arte

L'arte contemporanea ai tempi di Instagram.

by Valeria Montebello
29.08.2017
L’arte contemporanea ha il suo mondo. Anche su Instagram.
1....jpg
1...jpg
1..jpg
1.jpg

1. Kenny Scharf @kennyscharf, 78.8k followers

Dopo la pausa estiva, prima di tornare a lavoro, ci vorrebbe un’immersione nel mondo di Willy Wonka. E il profilo più allucinogeno di Instagram con arcobaleni, Trump sformato, macchine cartoonate e tanti esserini sorridenti, è quello del pittore americano Kenny Scharf.

2....jpg
2...jpg
2..jpg
2.jpg

2. Molly Soda @bloatedandalone4ever1993, 68.5k followers

Mondi paralleli? Il profilo di Molly Soda è un internet trip e i suoi post sono opere d’arte: cyberfemminismo e riflessioni impegnate sui social media, ma anche la sua faccia sfatta in varie forme.

3....jpg
3...jpg
3..jpg
3.jpg

3. George Byrne @george_byrne, 92.9k followers

Voliamo sulla West Coast insieme al fotografo nato a Sydney e residente a LA (quanto sole!). Geometrie, colori pastello, palme, surf,  musica, tante caramelle.

4....jpg
4...jpg
4..jpg
4.jpg

4. China Chow @china_chow, 36.8k followers

L’attrice e modella si è recentemente interessata all’arte contemporanea ed è diventata anche una supercollezionista. Insomma, c’è lei in giro per i vari show-opening-vernissage-happening in tutto il mondo. Molti video, molte piscine. E seratine con Boy George.

5....jpg
5...jpg
5.jpg

5. Inhotim, Brumadinho, Brazil @inhotim, 231k followers

Cosa c’è di meglio che ritrovarsi, adesso, immersi in 5000 acri di giardino botanico brasiliano? Forse solo gli esserini allucinogeni di Scharf. Uno dei più importanti centri d’arte contemporanea del Sudamerica con piante tropicali, installazioni gelatinose e tanti corpi danzanti.

6...jpg
6..jpg
6.jpg

6. TBA21, Vienna, Austria @tba_21, 5.2k followers

TBA21 è una fondazione d'arte contemporanea che si occupa di cose come fornire l'illuminazione ai paesi del Terzo Mondo e ridurre la quantità di plastica negli oceani. Rappresenta artisti che studiano le migrazioni di specie mai viste prima, le piante in via d’estinzione…

7....jpg
7...jpg
7..jpg
7.jpg

7. Cecilia Alemani, Director of High Line, New York, Curator of Frieze Projects, New York @ceciliaalemani, 19k followers

La quotidianità fatta profilo. Maschere bianche di Marguerite Humeau insieme ad uno scaffale pieno di merluzzi al supermercato, il Padiglione Italia e un video di suo figlio mentre soffia le candeline.

8....jpg
8...jpg
8..jpg
8.jpg

8. Hans Ulrich Obrist, Artistic Director of Serpentine Galleries, London @hansulrichobrist, 192k followers

Il curatore svizzero ha un profilo quasi tutto scritto. Scritte a mano su post-it, scarabocchi, quadrati semiotici, schizzi dei suoi amici artisti. Pillole quotidiane di ordinaria follia tipo: ACCIDENTAL WHITENESS OF GRECO ROMAN SCULPTURE VS MILES DAVIS (Arthur Jafa).

9....jpg
9...jpg
9..jpg
9.jpg

9. Jennifer Higgie, writer and co-editor of Frieze Magazine @jenniferhiggie, 22.5k followers

Donne, donne a ancora donne. Ogni post è dedicato ad una donna dell’arte e alla sua storia. Passato, presente e futuro s’intrecciano. Da Peggy Guggenheim a Dorothea Tanning, da Lavinia Fontana a Joy Hester.

10....jpg
10...jpg
10..jpg
10.jpg

10. Contemporary Untitled, guide @contemporaryuntitled, 132k followers

Utente anonimo che quasi ogni ora posta pezzi della sua arte contemporanea preferita. Ha buon gusto. 

 

@valeriamontebello

Condividi articolo

Articoli correlati

Articoli consigliati