L'Officiel Art

Endless dipinge Karl Lagerfeld a Pitti 96

Alla Fortezza da Basso, un’installazione di 5 metri per 9 creata dall'artista di strada divenuto famoso per la sua street art sfacciata e provocatoria, riproduce il ritratto di Kaiser Karl
Reading time 2 minutes

L’ultima volta, tre anni fa, Karl Lagerfeld presentava a Firenze, la mostra Visions of Fashion: 200 scatti, tutti da lui firmati, che condensavano la sua visione personale ed estetizzante del mondo. Ora che Lagerfeld non c’è più (sono passati quattro mesi dalla sua scomparsa), in attesa del grande evento organizzato al Grand Palais di Parigi per il 20 giugno, il brand é sbarcato a Firenze per celebrare il suo eccentrico e leggendario fondatore. Punto di partenza la presentazione delle collezioni Karl Lagerfeld, la cui inconfondibile estetica unisce i classici parigini a un’attitude rock-chic e silhouette sartoriali che riassumono la visione estetica di questo pioniere della moda, con un focus sulla capsule realizzata da Sébastien Jondeau, per più di venti anni assistente personale di Lagerfeld, nominato brand Ambassador del menswear per la primavera 2020. Non solo la moda, Karl amava i libri e l’arte. Ed è proprio questa forma espressiva a celebrare l’artista, il fotografo, il creativo, l’uomo eccentrico e misterioso. In Fortezza da Basso, un’installazione di 5 metri per 9 creata da Endless, (artista di strada divenuto famoso per la sua street art sfacciata e provocatoria in tutta Londra), riproduce il ritratto di Kaiser Karl, con i suoi capelli bianchi lunghi legati in un codino, occhiali da sole scuri, abito elegante e impeccabile, immagine ormai iconica, che sarà anche stampata su 50 t-shirt in edizione limitata. “Lagerfeld era geniale in tutto quello che faceva” racconta Endless. “Per me è un onore poter esprimere attraverso la mia arte la devozione nei suoi confronti”. Per noi, Karl Lagerfeld è stato e continua a essere, un genio indiscusso della moda.

/

Articoli correlati

Articoli consigliati